Che fine fanno i regali degli “amici”?

Pubblicato: 21 maggio 2007 da bloghyblog in Auguri, Blog amico, Gossip, Internazionale, Lavoro, Linux, Note legali, Notizie, Politica, Real politik, Società, Spettacolo, Technology, Vita sociale

Anche il leader britannico Tony Blair dopo dieci anni trascorsi alla guida del governo inglese (con tre mandati consecutivi dal 1997) ha deciso di abbandonare la Presidenza. La data di addio da Downing Street è fissata per il 27 giugno.

blair.jpg Blair – facendolo sapere a tutti gli interessati che avranno appreso, in questo modo, la notizia – ha deciso di mettere all’asta alcuni dei regali ricevuti in questi anni, tra i quali figurano i 16 doni fatti a Blair da Berlusconi.

Per darli via tutti e non mantenere neppure un ricordo dell’amico italiano, vuol dire che questi regali devono essere a dir poco orrendi.

Va bene la beneficenza, però, per il caro Silvio è ancora uno smacco.

A quelli del Times Berlusconi non è mai piaciuto, ma a quanto pare neppure a Blair era poi così simpatico.     

Annunci
commenti
  1. Dadi ha detto:

    Consiglio a Bloggy di indagare nel passato del giovane Silvio, magari dei tempi del classico presso i Salesiani di “Sant’Ambrogio” a Milano, nei primi anni ’50. Magari scoprirai che qualche tale Bruno (detto er caccola, perdona non conosco il milanese, quindi tradotto dall’ambrosiano al romaneso) il quale gli rubava la merendina, dimostrando in tal modo che anche al liceo fosse tanto odiato dai suoi coetani. 😛
    Berlusconi: l’uomo più citato al mondo; credo che neppure gli americani, nei confronti di George W. Bush riescano in maniera tanto costante a trovare forma di critica per un altro essere vivente 😉

    P.S.: questo fatto dimostra l’adeguatezza del vecchio adagio: “dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici ci penso io” 😛 😛
    Leggi: A Blair se il Berlusca ti stava sui maroni, perché hai accettato 16 regali da lui? viscido!

  2. realmonk ha detto:

    La notizia è riportata in modo errato. In realtà questa è una dimostrazione di civiltà e senso civico che in Italia non ha pari. Secondo la legge inglese, infatti, se Blair avesso voluto tenere per sè i reglai ricevuti avrebbe dovuto versare allo Stato l’equivalente del loro valore comerciale. Tutti i doni ricevuti in qualità di Primo Ministro, infatti, si considerano di proprietà dello Stato ed alla persona è riconsciuta esclusivamente una sorta di prelazione in caso di acquisto. Bella prova non trovate ? Cosa succederebbe in Italia ? Pensate che una volta che Blair fu invitato dal Berlusca per le vacanze, non ha potuto accettare perché non si poteva permettere la spesa da versare per equivalente allo Stato. Anche in questo caso, infatti, poiché l’invito era stato in qualche modo determinato dalla carica, il leader britannico avrebbe dovuto restituire allo stato quanto ricevuto … la famiglia Blair ha preferito così un più economico agriturismo in Toscana …

  3. ChiamamiAquila ha detto:

    Anche perché il Berlusca fa sempre lo sborone e chissà poi quanto gli veniva a costare al povero Tony 😛

  4. Sraddino ha detto:

    Che spettacolo l’Inghilterra!!!

  5. chiamamiaquila ha detto:

    Mah, che sia una cosa buona o giusta…
    a me sembra una cosa buona; ma dire che sia segno di civiltà e senso civico. Ho i miei dubbi circa questa metrica di civiltà.

  6. Dadi ha detto:

    Domanda: in caso di regalo alla Lewinski, il premier britannico che deve fare? chiedere forse a gran voce nelle aule di parlamento: quanto per una pompa??

  7. Sraddino ha detto:

    Il problema sarebbe restituire quelli RICEVUTI dalla statunitense Monica…. 😀

    Cmq Aquila perché dici che hai dubbi sulla metrica di civiltà?
    Ricoprire una carica che prescinde dalla persona ma che invece
    ti fa diventare “Stato” e in quanto tale ti fa agire, non mi
    sembra male no?

  8. chiamamiaquila ha detto:

    Mi soffermavo sull’affermazione di realmonk “questa è una dimostrazione di civiltà e senso civico che in Italia non ha pari.” confutando, nel caso specifico, che questi fenomeni possano essere segno di civiltà, ma piuttosto che di costume.
    Nel caso delle vacanze in Sardegna offerte dal Berlusca, magari se premier fosse stato un altro il “generoso” statista italiano non le avrebbe proposte.

  9. Sraddino ha detto:

    Io in realtà l’avevo presa come una critica al nostro sistema
    che è incivile rispetto a quello britannico che lascia le
    “spese per il superfluo” a totale carico del politico in
    questione (nella fattispecie di Blair)

  10. Dadi ha detto:

    Ma questo non è senso di civiltà. Diamine!
    E’ una cosa bella, probabilmente. Ma non estremizziamo!
    Gli inglesi ne fanno anche loro di cotte e di crude… un po’ in come tutto il mondo.

  11. bloghyblog ha detto:

    Sarà, anche, un civiltà che a noi italiani manca.
    Ma perchè allora dei 18 regali messi all’asta 16 sono di Berlusconi? Eh?

  12. Dadi ha detto:

    Domanda da rivolgere a Blair.

    Se non capisco male, però, TUTTI i regali ricevuti debbono essere lasciati oppure, se tenuti, corrisposto il controvalore alle casse dello Stato.

    Della cosa si aprono diverse ipotesi:
    1) Berlusconi è quello che più ha amato il collega britannico riempiendolo di presenti; 😡
    2) i regali di Berlusconi sono esageratamente costosi e degni di essere venduti (e tenerli per il povero Tony sarebbe voluto significare dare fondo alla sua – anche se cospicua – liquidazione); :-O
    3) i regali di Berlusconi gli stanno antipatici e non vede l’ora di sbarazzarseli (però è un bel cafone); L-)
    4) i regali del cavaliere sono “pacchianissimi” (strano a dirsi, però, dal popolo di Sua Maestà): ma allora chi se li compra? =))

  13. bloghyblog ha detto:

    Sono indecisa fra la terza e la quarta opzione.
    Come vedi è una bella lotta!!
    Però si potrebbe profilare anche un’altra possibilità che non hai valutato:
    Se li ricompra Berlusconi, utlizzando come è suo solito, una testa di legno.
    Che ne dici?

  14. Dadi ha detto:

    Elementary, my dear Watson: for the next premier! 🙂

  15. bloghyblog ha detto:

    Il riciclo del riciclo…della serie nun se butta niente non rientra nella mentalità del Cavaliere…dirà che se gli è aggiudicati ad un prezzo faraonico qualche nababbo che solo lui conosce…

  16. Dadi ha detto:

    Questo però solo nel caso di una vittoria dei Tories in Inghilterra: finanziamento occulto della destra in Europa 😛

  17. Sraddino ha detto:

    Poveri Whigs…

  18. bloghyblog ha detto:

    poveri noi altro che poveri whigs…

  19. Dadi ha detto:

    Blair è un laburista! o almeno ufficialmente… 🙂

  20. Dadi ha detto:

    Siccome Bloggy sfrucuglia, mi sono andato a documentare (cazzo Internet è un macello per la sinistra 😛 )
    Dal sito di Repubblica (articolo simile c’è anche su quello del Corriere della Sera):

    LONDRA – Nel massimo riserbo Tony Blair sta cercando dei compratori per sedici dei diciotto orologi che nel giro di quattro anni ha avuto in dono da Silvio Berlusconi, a quanto ha rivela oggi il ‘Mail on Sunday’.
    Secondo il tabloid domenicale, gli orologi fanno parte di centinaia di regali più o meno preziosi accumulati durante i suoi dieci anni di potere. Blair vorrebbe venderli prima del suo trasloco da Downing Street, in calendario per il 27 giugno.
    Il primo ministro britannico uscente vorrebbe anche disfarsi di un cavallo di ferro appartenuto a Stalin che gli ha regalato il presidente russo Vladimir Putin e che vale circa 37.000 euro, di una chitarra avuta dalla rock star Bono e di un paio di stivali da cowboy elargiti dall’allora presidente americano Bill Clinton.

    Stando ai documenti ufficiali, tra il 2001 e il 2006 Blair e la first lady Cherie hanno ricevuto 180 doni di valore superiore a 140 sterline (210 euro), la soglia per la quale scatta l’obbligo di dichiarazione. Blair può portarsi via questi regali da Dowing Street soltanto se li paga al pieno prezzo di mercato e a detta del ‘Mail on Sunday’ ha deciso di tenersi due orologi offerti da Berlusconi, per i quali avrebbe pagato 350 sterline (circa 530 euro).
    (20 maggio 2007)

    Pertanto si deduce che di regali Blair ne ha ricevuti ben più di 18 (ma 10 volte di più solo nell’ultimo mandato). E 2 orologi del caro Silvio se li tiene pure 😉

  21. bloghyblog ha detto:

    Comunque originale il nostro ex premier per non sbagliare regala sempre orologi…come se non bastasse quello di Westminster….

  22. Sraddino ha detto:

    Però sorge spontanea una domanda nella mia proletaria testolina:”Chi ha pagato gli orologi donati al caro vicino inglese”?

  23. bloghyblog ha detto:

    Grande!!
    Eh Dadi chi li ha pagati????
    E la verità è che gli stiamo ancora pagando….

  24. Dadi ha detto:

    Non so chi abbia pagato i regali fatti da SB.
    Niente di strano, ma chiaramente non è provato, che li possa aver comprati di tasca sua.
    Certo (e sicuro) è che mortazza Prodi va in giro per il mondo a spese dei cittadini italiani (ne conosco molti che le vacanze le potranno fare a Ladispoli).
    Tanto che glie frega? c’ha il tesoretto. 😉

    A proposito di tesoretto: mi sembra come la commedia di quella famiglia che vince 100 milioni (di lire) al Totocalcio e progettano cosa farci: casa, macchina, vestiti nuovi, la cucina nuova con frigo all’americana per la signora, etc. Alla fine comprano talmente tanto (senza accorgersene) che hanno debiti (buffi) a non finire.

  25. Sraddino ha detto:

    Cmq lungi da me il crocifiggere SB come lo chiami tu, perché per me “lassù” (o laggiù fate voi) sono tutti allo stesso livello…purtroppo!!!

    Però secondo me se, sulla falsa riga della legge inglese, obbligassimo i nostri politici a pagare i regali fatti durante la legislatura di tasca loro, di sicuro ce ne sarebbero molti meno di fiocchi da tagliare e pacchi da scartare!!! 😦

  26. Dadi ha detto:

    Ma i più bei regali che ricevono sono bustarelle anonime dentro libri impacchettati. A quel punto il regalo “esteriore” se lo sbattono… 😉

  27. Sraddino ha detto:

    Speriamo almeno che si facciano male!!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...