Il giunto VISCO… so

Pubblicato: 22 maggio 2007 da Dadi in Blog amico, Inchieste, Italia, Lavoro, Linux, Note legali, Notizie, Politica, Real politik, Società

Esplode la polemica intorno al caso scatenato da “Il Giornale”, che oggi ha pubblicato le deposizioni del comandante generale della Finanza Roberto Speciale sul caso Unipol: deposizioni in base alle quali il viceministro dell’Economia, Vincenzo Visco, avrebbe esercitato pressioni nella scalta Unipol su Bnl. Titolo: “Unipol, le minacce di Visco alla Finanza“.
Secondo quanto riporta “Il Giornale“, Visco avrebbe esercitato pressioni sul comandante generale della Guardia di finanza, Roberto Speciale, per ottenere il trasferimento immediato, «senza indicarne le motivazioni alla base», degli ufficiali di Milano che indagavano, tra l’altro, sulla scalata di Unipol su BNL.
Speciale avrebbe detto nel verbale dell’interrogatorio: «Visco minacciò gravi conseguenze se non avessi rimosso gli ufficiali che indagavano sulla scalata». «Dovevo trasferire i militari senza motivo…» sottolineando che Visco gli avrebbe ordinato di riunirsi «… subito con i generali Pappa e Favaro per dare a quegli ordini esecuzione immediata e per concordare con loro una risposta da dare alla Procura di Milano».
«Il vice ministro – prosegue Speciale nella ricostruzione dei verbali – ha aggiunto che se non avessi ottemperato a queste direttive, erano chiare le conseguenze cui sarei andato in contro. Risposi al vice ministro che l’osservanza delle regole è stata da sempre il faro della mia vita. Di non poter pertanto assecondare queste sue ultime richieste e che pertanto ero pronto a rassegnare il mandato».

Avrei potuto fermarmi qui, magari con un inorridito VERGOGNA!!! In puro stile sinistra-demonizzante. Potevo farlo. Non pensate che la notizia sia di quelle succulente da portare alla notizia di tutti, da commentare, da giudicare? Sarà pur peggio di una dozzina di orologi regalati a Blair?
Ma preferismo tenermi la mia etica e dichiarare che queste sono attualmente le illazioni uscite su un quotidiano, fra l’altro evidentemente schierato dalla parte di FI, tutte da provare.
Aspettiamo cosa risulterà, cosa porteranno eventuali inchieste… sempre che venissero fatte. Poi potremo presentare le nostre opinioni anche sdegnate, verso uno o l’altro lato.
Il fatto è che tutto merita un maggior approfondimento per far capire a noi tutti di sinistra e di destra, bianchi, neri e rossi cosa sta realmente succedendo. E sapere se in realtà la politica non si stia creando un mondo a parte tutto suo, autoconsistente e autosostenuto, sopra ogni regola e giudizio.

Per una volta debbo dare credito e ragione a Massimo D’Alema che non a caso si lamenta, sulle pagine del Corriere della Sera, che la “Politica è in crisi come negli anni ’90” e che “la scarsa fiducia travolgerà il Paese” come già è stato per la fine della Prima Repubblica.

Annunci
commenti
  1. Sraddino ha detto:

    Secondo me … la seconda che hai detto: “in realtà la politica non si stia creando un mondo a parte tutto suo, autoconsistente e autosostenuto, sopra ogni regola e giudizio”
    😦

  2. Roberto ha detto:

    Scusate, ma mi sembra ne facciamo un caso senza logica. A mia memoria non ricordo una sola volta che la politica sia stata terrena. Anzi la 1^ repubblica cadde proprio tovando terreno fertile nel disprezzo collettivo della società.

  3. Sraddino ha detto:

    Cioè? Non ho ben capito se la difendi oppure no …

  4. Roberto ha detto:

    E’ indifendibile di default!

  5. ChiamamiAquila ha detto:

    Dadi, parli di non voler andare a fondo?
    A mio parere invece l’aspetto è interessante: condivido quanto supposto e cioé uno dei due mente (Visco o Speciale), a meno che non sia una completa montatura del quotidiano di Feltri che ha fatto uscire la notizia, e nel qual caso mi aspetto delle querele formali.
    Come a dire, in qualche modo devono uscire da questo empasse: Visco ha fatto quello che gli viene denunciato, allora deve spiegare cosa ci sia dietro e perché in modo chiaro ed esplicito (se si dovesse ravvisare abuso di potere allora altro che dimissioni); viene eccepito a Speciale di aver distorto la verità, quindi questi deve essere necessariamente punito per calunnia (e nel caso anche falsa testimonianza qualora sia stata fatta deposizione in magistratura); Il Giornale si è inventato tutto di sana piante, querele da parte di entrambi i soggetti chiamati in causa.
    Non può invece finire in un nulla di fatto, non mi sembra giusto e morale nei confronti dei liberi cittadini ai quali certi privilegi non vengono concessi.
    Scusate, non sono colto al riguardo, ma questo mi sembra logico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...