Con il fuso orario per il GP di Laguna Seca bisogna fare tardi

Pubblicato: 20 luglio 2007 da Dadi in Beppe Grillo, Citazioni, Coppa America, Friend, Inchieste, Internazionale, Motociclismo, MotoGP, Motomondiale, Motori, Repubblica, Spettacolo, Sport, Technology, Telecomunicazioni, Televisione, Velocità

Giustamente l’amico Sraddino suggerisce di andare al mare.
Però, per quanti non possono fare a meno dei motori, questo week-end, si presenta particolarmente ricco, con la Formula 1 (GP d’Europa in Germania), la SuperBike (si corre a Brno nella Repubblica Ceca) e il Motomondiale, che va in scena nella patria di Kentucky Kid, Nicky Hayden e sulla pista a lui tanto cara e che lo ha visto sempre vincitore da quando è in calendario in MotoGP: il Mazda Raceway di Laguna Seca.

Il tracciato californiano è poco conosciuto a noi europei, perché ci si corrono campionati a noi poco vicini. Almeno fino al 2005 da quando si disputa il gran premio di motociclismo. In verità ha ospitato il motomondiale anche nei 6 anni dal ’88 al ’94. Ma è storia di 15 anni fa’ e pochi se lo ricordano.
Più noto sicuramente per gli affezionati della consolle Play Station, e del gioco Gran Turismo: dalla seconda edizione è stato inserito proprio questo tracciato nel novero delle piste calcabili con le automobili virtuali create dalla Polyphony Digital.

La pista è decisamente anomala rispetto agli standard della MotoGP; composto da curve secche da prendere in anticipo per compierle nella maniera più veloce possibile e da rettilinei caratterizzati da dossi e sali-scendi particolarmente impegnativi. E poi c’è lui the Corkscrew: il Cavatappi. Questa insidiosa e affascinante esse è da prendere a bassa velocità dopo essere saliti su per un breve rettilineo e uno scavallamento posto appena poche decine di metri prima dell’ingresso nella curva a sinistra… curva che avviene con un avvallamento verso il basso significativo per poi chiudere a destra: penso che l’effetto debba essere quello avvertibile sul carrello delle montagne russe.

Il programma del motomondiale del RED BULL U.S. Grand Prix prevede (orario italiano):
sabato 21 luglio 22:50 – 23:50 qualifiche classe MotoGP
domenica 22 luglio 23:00  partenza gara classe MotoGP.

P.S.: la gara americana è riservata alla sola categoria della MotoGP, non partecipandovi, quindi le 2 classi minori 250cc e 125cc per le quali l’appuntamento è rimandato al 19 agosto per il GP della Repubblica Ceca a Brno.

In conclusione ecco la copertura dei 3 giorni di questo lungo e caldo week-end di televisione e motori 🙂

*****
Sabato 21:  00:45 – 01:15 MotoGP, Laguna Seca – Italia 1: Sintesi prove libere
Sabato 21:  13:45 – 15:15 Formula 1, Nurburgring – RAI 2: Qualifiche ufficiali
Sabato 21:  15:50 – 17:00 SuperBike, Brno – La7:  SuperPole
Sabato 21:  22:45 – 24:00 MotoGP, Laguna Seca – Italia 1: Qualifiche ufficiali
*****
Domenica 22: 11:50 – 12:30 SuperBike, Brno – La7:  Gara 1
Domenica 22: 13:30 – 16:00 Formula 1, Nurburgring – RAI 1: Gara
Domenica 22: 15:20 – 16:00 SuperBike, Brno – La7:  Gara 2
Domenica 22: 22:45 – 24:00 MotoGP, Laguna Seca – Italia 1: Gara

In definitiva sono solo 10 ore (su 48) da passare d’avanti al televisore 😀

Annunci
commenti
  1. Dadi ha detto:

    Nelle prove libere, il migliore di tutti è stato il piccolo australiano della Ducati, mentre Rossi è caduto procurandosi dei fastidi alla mano e alla spalla.
    Partono le qualifiche, alle 23.00 ora italiana, e Stoner si conferma subito il migliore, seguito da Marco Melandri. Il milanese durante il giro di lancio (al 10° minuto) si tocca con Kurtis Roberts e finisce fuori. Ambulanza e corsa sospesa… Quante analogie con oggi pomeriggio in Germania. Dieci minuti dopo la sessione ricomincia. Fortunatamente Marco sta bene e prova a risalire sulla motocicletta.
    Stoner pole position (1.22.292, record della pista), davanti a Pedrosa e Vermuelen; in seconda fila Hayden (il campione del mondo, perché oggi c’era anche il fratello con una terza Kawasaki), Rossi e Capirossi; Hopkins solo 7° in griglia.
    È forse un anno di maledizione del 1° posto (chi parte in pole non vince da oltre una dozzina di gare) ma il pilota di Borgo Panigale è intenzionato a interrompere la brutta sequenza.

  2. Sraddino ha detto:

    In bocca al lupo a tutti e, parafrasando il Dr.Costa riguardo i piloti infortunati, “i nostri eroi che combattono col cuore, con le unghie e con i denti sicuramente non si risparmieranno per darci uno spettacolo memorabile, costi quel che costi”!!!

    (Ovviamente le parole sono le mie, volevo soltanto sfottere un po’ il grandissimo Dr.Costa che quando parla dei piloti mi fa morire!!! Massimo rispetto però per lui, per la clinica mobile e per il grandissimo lavoro che fanno!!!)

  3. Dadi ha detto:

    D’altra parte il mitico (e mediatico) Dottor Costa è uno dei medici sportivi più pagati al mondo. Dovrà pur ringraziare il giocattolo che gli da’ il pane (e il prosciutto, il formaggio, il salmone, il caviale, l’aragosta, lo champagne, etc., etc., etc., etc., etc.) 😀

  4. Sraddino ha detto:

    Direi proprio di si, però secondo me è un grande col suo sguardo assente….!
    Secondo anche secondo te alla clinica mobile hanno grosse scorte di una polvere che “sembra talco ma non è … serve a darti l’allegria (Pollon)”? 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...