SPA-Francorchamps, il circuito più bello

Pubblicato: 12 settembre 2007 da Dadi in Automobilismo, Formula 1, Internazionale, Motori, Sport, Velocità, Video

Ho deciso di postare oggi e non attendere gli esiti dell’inchiesta del Consiglio mondiale della FIA che indicherà domani pomeriggio le sorti di questo mondiale di Formula 1 2007.

Almeno così potremo parlare di sport e di dati tecnici.
Quelli che riguardano il bellissimo tracciato belga dove domenica (questo dovrebbe essere l’unico dato certo di fatto al momento) si correrà il 2007 Formula 1 ING Belgium Grand Prix. E’ difficile, obiettivamente, concentrarsi dopo il post di ieri sulle F1 Girl… ma proviamo 😉

vecchio-spa.jpg
      Il vecchio SPA

Ritengo la pista di Spa-Francorchamps una delle più belle (se non la migliore) in assoluto. Anche questa storica (la prima gara risale al 1924); inizialmente misurava 14,9 chilomentri (vedi immagine) ed era nota per la durezza della gara e la pericolosità. Vennero fatte alcune modifiche nel corso degli anni che non mutarono però la caratteristica di circuito velocissimo. All’ultimo gran premio disputato sul vecchio circuito (ridotto a 14 chilometri) nel 1970, Chris Amon, con una March motorizzata Cosworth, segnò il giro veloce con una media di oltre 245 km/h. Stiamo parlando di una monoposto di oltre 35 anni fa’.
Uscì dal giro della F1; fino al 1983 dopo una drastica e profonda revisione della pista che portò la distanza finale a meno di 7 chilometri. Fortunatamente la magia legata al circuito rimase quasi immutata, dal momento che due terzi del vecchio percorso furono integrati nel nuovo; e la velocissima curva, la leggendaria Raidillon Eau Ruoge, con il suo cambio di pendenza, restò intatta.
Da allora è rimasto praticamente invariato e ci si corre, senza soluzione di continuità il Gran Premio di Formula 1 del Belgio. Oltre a molte altre ‘storiche’ competizioni.
Proprio in occasione del GP di Belgio 2007 sono stati approntati gli ultimi lavori di ammodernamento. Tra le principali novità c’è la nuova pit-lane, i nuovi box, il rettilineo di partenza, la gincane “Bus Stop” e il tornantino La Source. La stuttura dei box è stata completamente rifatta. E la gincane Bus Stop che immette sul rettilineo del traguardo è stata variata da destra-sinistra a sinistra-destra, per permettere di variare l’entrata delle monoposto nella corsia dei box, rendendola meno pericolosa.

come_arrivare_spa_circuit.jpg
   Come arrivare al circuito

new_circuit_spa.jpgIl tracciato si trova nella provincia di Liegi; è lungo 7.004 m. ed è composto da 20 curve (11 a destra e 9 a sinistra). Le Formula 1 debbono percorrere 44 volte il giro per un totale di 308,176 km. Il miglior tempo in assoluto resta quello di Michael Schumacher con la Ferrari nel 2002 in 1.43.726 (241,837 km/h di media). Mentre il giro record in gara spetta a Kimi Raikkonen (spero sia di buon auspicio) fatto nel 2004 in 1.45.108, che significa una media oraria di 239,89 km/h; poco paragonato agli oltre 260 km/h di media della pista di Monza, ma pur sempre un bell’andare.

Caratteristica molto particolare della corsa è la variabilità climatica della zona: sapere se pioverà o sarà sereno è un dilemma cabalistico. Inoltre non è infrequente che il tempo possa cambiare rapidamente. Non solo: spesso è accaduto, per via della grande estensione del tracciato, che in alcune parti della pista vi fosse pioggia e altre fossero completamente asciutte, generando non pochi problemi a tecnici e piloti nel configurare al meglio il proprio mezzo.

spa-francorchamps.jpgAmatissima dai piloti, per il suo percorso molto vario che comprende curve di vario raggio, rettilinei, sali e scenti. Seguitissima da tifosi appassionati e competenti che giungono nelle Ardenne da ogni parte d’Europa.

Nonostante la lunga storia della corsa, si segnala che solo 5 piloti hanno vinto in Formula 1 a SPA più di due volte: Jaun Manuel Fangio e Damon Hill (tre volte), Jim Clark (4 volte), Ayrton Senna (5 volte) e Michael Schumacher (6 volte).

Comparazioni con altre classi.
Una prima importante classica è la ‘Total 24 ore di SPA‘. La gara, vinta quest’anno dalla nostrana Maserati MC12 GT1, si è corsa a fine luglio. La pole è stata dell’Aston Martin DBR9 in 2.14.871 (186,95 km/h).
A metà agosto scorso si è svolta poi l’altra grande classica del circuito, i ‘1000 km di SPA‘ nel campionato Le Mans Series. Il miglior giro in qualifica è stato compiuto dalla Peugeot 908 HDi in 2.00.105 (media 209,936 km/h); mentre in gara sempre una Peugeot 908 HDi ha realizzato il giro in 2.03.316 (204,47 km/h di media).
So che vengono svolte anche alcune gare minori di motociclismo. Ma non sono riuscito a reperire informazioni. Quindi niente dati comparativi con i tempi delle 2 ruote.

Vediamo il giro di SPA on-board con M. Schumacher e – anche – il commento di Niky Lauda… è in tedesco, ma sicuramente capirete tutto 🙂

I riferimenti del tracciato:
Spa Grand Prix S.A.
Route du Circuit, 38
B-4970 Francorchamps
Belgium
sito web: http://www.spa-francorchamps.be/
T: +32(0)87224466
F: +32(0)87224455

Annunci
commenti
  1. ChiamamiAquila ha detto:

    Beh… nessun commento… nessun post sulla sentenza Fia di ieri?

  2. Dadi ha detto:

    Personalmente non me la sento. Mi sembra una sentenza talmente confusonaria e strana. Un po’ mi ha amareggiato. Colpevolezza ma non condanna…
    Come dico gli avvocati – in questi casi – aspettiamo di leggere le ‘motivazioni’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...