La Consob punisce il furbetto Ricucci

Pubblicato: 26 settembre 2007 da bloghyblog in Economia, Finanza, Giurisprudenza, Gossip, Inchieste, Italia, Notizie, Uncategorized

Tempi duri per il furbetto Stefano Ricucci, questa mattina la Consob – a conclusione dell’istruttoria finalizzata ad accertare la regolarità delle operazioni sui titoli della società RCS Mediagroup S.p.A., condotte nel 2005, dalla società Magiste International S.A., dove, all’epoca dei fatti, Ricucci ricopriva la carica di presidente del consiglio di amministrazione -ha pubblicato sul bollettino ufficiale della Commissione  (consultabile sul sito web: www.consob.it) la delibera n. 16113 con la quale ha ingiunto a Ricucci, alla Magiste International S.A. e alla Garlsson Real Estate S.A. (queste ultime in qualità di obbligato in solido) il pagamento di una pesante sanzione amministrativa pecuniaria per violazione della normativa di cui all’art. 187 del Tuf.

La Consob ha infatti concluso che le condotte poste in essere da Stefano Ricucci, dalla Magiste Intenational S.A. e dalla Garlsson Real Estate S.A. (gestita di fatto da Ricucci all’epoca dei fatti) rientravano in una precisa strategia finalizzata alla manipolazione del mercato.

Ricucci, in buona sostanza, non solo non avrebbe fornito alla Commissione notizie su fatti e circostanze relative all’operazione finanziaria, ma avrebbe alimentato – attraverso la diffusione di rumors – aspettative sulla scalata alla Rcs con grave danno per i risparmiatori-investitori .

La Consob – cosa mai successa nella storia della Commissione – ha, quindi, condannato per la prima volta una persona fisica al pagamento di una super multa.

Il povero Ricucci dovrà infatti sborsare alla Consob la complessiva somma di € 10.200.000,00.

La Commissione ha anche applicato nei confronti dell’ormai ex furbetto del quartiere la sanzione amministrativa accessoria che prevede la perdita temporanea dei requisiti di onorabilità nonché l’incapacità temporanea ad assumere incarichi di amministrazione, direzione e controllo, il tutto per la durata di 24 mesi    

 E dire che di recente Stefano Ricucci aveva dichiarato che sarebbe riuscito a dimostrare la legittimità della sua condotta…  

Annunci
commenti
  1. Sammy ha detto:

    Ke Ricucci sia un arrivista è fuor di dubbio. Xò questa storia dimostra ke in Italia non cè modo di lavorare fuori del clan.
    E questo è molto triste…. e pericoloso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...