Die Hard: fare cinema, pericolosamente

Pubblicato: 1 ottobre 2007 da iBronzi in Cinema, Internazionale, Marketing, Notizie, Spettacolo

locandina-diehard4.jpgBen 20 anni fa’ usciva nelle sale cinematografiche Die Hard, il film che vedeva i natali il folle e indistruttibile, John McClane. L’attore è il giovane Bruce Willis; fino ad allora era stato impegnato in commedie di disceto valore (“Appuntamento al buio”, “Intrigo a Hollywood”) e protagonista della serie televisiva di un certo successo negli States, “Moonlighting”.
E il film segna il passo per la fortuna proprio del grande Bruce.

In Italia, “Die Hard“, esce con il titolo di “Trappola di cristallo” e tratta la storia del burbero poliziotto di New York City, McLane che va a trovare la moglie a Los Angeles per le feste di Natale. La sorte (non si sa di chi 🙂 ) vuole che proprio in quel giorno un gruppo di criminali, armati come un plotone di marines, decide di rapinare, con effetti clamorosi, la società dove lavora la moglie di John, Holly Gennaro (Bonnie Bedelia). E praticamente da solo il tenace super-sbirro fa fuori l’intera banda.

Due anni dopo (1990) esce la seconda parte della serie, “Die Hard 2“, in Italia “Die Hard 2 – 58 minuti per morire“, dove il ‘fortunatissimo’ McLane giunge all’aeroporto di Washington D.C. per prendere la moglie in arrivo da Los Angeles per passare le vacanze natalizie insieme (ma lasciare perdere, no?). E proprio nello stesso momento un gruppo di terroristi, decisi a liberare un ex generale corrotto (Franco Nero) di un paese centroamericano, in estradizione su un aereo diretto proprio nella capitale USA, prendono il controllo dell’aeroporto, creando un casino di proporzioni bibliche.
Al solito, solo John McLane sarà la soluzione ai problemi dello scalo e di migliaia di passeggeri innocenti.

La terza (e si pensava ultima) parte della serie, è del 1995, quasi tredici anni fa’, con “Die Hard: with a Vengeance“, titolo italiano “Die Hard – Duri a morire“.
Il personaggio interpretato da Willis, lasciata la moglie (non tanto perchè l’amore si fosse appassito, ma perché dove c’era lei per McLane venivano solo guai 😀 ), viene incastrato da un fantomatico gruppo terroristico che si diverte, con il suo capo, Simon (Jeremy Irons), a fare balordi quiz e far correre nei 4 angoli di New York il poliziotto con un occasionale compagno di disavventura (Samuel L. Jackson, che interpreta in modo pregevole e divertente Zeus Carber). Anche in questo caso le mire terroristiche c’entreranno poco, ma si tratta solo di un grosso colpo alla Federal Reserve. E John e Zeus risolvono brillantemente il casino mandando i cattivi al Creatore (non si fanno mai prigionieri 🙂 ).

I tre film – lo confesso – mi piacciono tantissimo. Li ho in DVD; ma quando vengono passati in tv non riesco a fare a meno di rivederli.
Non amo, di solito, il genere. Ma Bruce Willis è uno spettacolo. E poi è stato interessante porre l’idea del finto eroe, dell’uomo che tutti irridono, nessuno crede e appoggia e – a conti fatti – esce normalmente con un centinaio di ossa rotte, tagli, squarci, abrasioni, fiumi di sangue, etc., etc., in maniera copiosa. Il poliziotto che si smonta ma non si rompe, sembra più una parodia che non un vero e proprio genere poliziesco rompi e spara tutto. Alla Chuck Norris e Steven Seagal, per internderci.

Ma dopo venti anni e con un Bruce Willis, per quanto ancora interessante, che oggi ha 52 anni suonati, era giusto tirare fuori un ultimo sequel?
Scopro così, tramite ComingSoon, che è prossima l’uscita di Die Hard 4, titolo originale “Live free or Die Hard” ovvero “Die Hard – Vivere o morire” come verrà presentato nelle nostre sale.
Un gruppo di cyber-terroristi attacca i sistemi USA, gettando l’intero paese nel panico: le autorità federali e l’esercito brancolano letteralmente nel buio. Il veterano John McClane però ci pensa lui a essere ancora una volta nel posto sbagliato al momento sbagliato, dovendosi occupare della minaccia.
Piacerà? No? a naso non ci scommetterei un euro sul successo; anche se sembra che negli USA abbia avuto un buon risultato ai botteghini. E non sono intenzionato a perdermelo 😉
Data di uscita in Italia venerdì 26 ottibre 2007.

Per il preview: http://www.livefreeordiehard.com/index_site.html

Annunci
commenti
  1. newyorker ha detto:

    buona visione allora 🙂

  2. newyorker ha detto:

    buona visione allora….

  3. realmonk ha detto:

    in verità non sono intenzionato a perdermi qualunque film faccia bruce … come perdonare chi non ha visto l’ultimo boy scout o il grande bruce di pulp fiction ?

  4. Dadi ha detto:

    Monk, no: non lo si può fare 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...