Festa del cinema di Roma: i costi a noi e i premi a loro

Pubblicato: 28 ottobre 2007 da ChiamamiAquila in Cinema, Internazionale, Italia, Manifestazioni, Società

juno_cinemarm.jpgIl premio come miglior film della 2^ edizione della Festa del Cinema di Roma è andato a ‘Juno‘, storia di una teenager americana alle prese con una gravidanza indesiderata.
Diretto dal trentenne canadese Jason Reitman (che nel 2005 ha condotto la commedia satirica sulle major del tabacco, ‘Thank you for smoking’), ha avuto un consenso quasi unanime; nella nota della giuria popolare, presieduta dal regista e premio oscar il bosniaco Denis Tanovic si legge: “il film ha suscitato un’ondata di emozioni fra i componenti della Giuria e l’accoglienza del pubblico ha reso tale reazione ancora più tangibile“.

Il Premio Marco Aurelio per il miglior attore è stato assegnato a Rade Serbedija per ‘Fugitive Pieces’ di Jeremy Podeswa (che è stato trattato anche da noi in “Fugitive Pieces”, film in concorso alla Festa del Cinema di Roma“); miglior attrice, invece, Jang Wenli per ‘And the Spring Comes’ di Chang Wei Gu.

Il film di Sean Penn, ‘Into the wild‘, ha vinto il premio Fastweb per la sezione “Premiere” della Festa, mentre il premio speciale della Giuria è andato al film del regista iraniano Abolfazl Jalili, ‘Hafez‘.

E i film italiani??

Tutti a bocca asciutta.
La giusta distanza‘ di Carlo Mazzacurati, delicata storia di provincia che pure aveva convinto pubblico e critica nei giorni scorsi, si è dovuto accontentare del premio LARA (Libera Associazione Rappresentanza di Artisti) e del Premio Miglior Maquillage L’Orèal Paris per il miglior make-up a Valentina Lodovini, giovane e bella promessa del cinema italiano, protagonista del film di Mazzacurati.

Al Salone del Cinena di Venezia la situazione non è di norma molto diversa. I premi vanno sempre all’esterno.

Ma allora, mi chiedo, che ci importa fare queste vetrine del cinema in Italia, spendendo milioni di euro (dei contribuenti) quando non siamo neppure in grado – ALMENO – di promuovere il cinema italiano????
La giusta risposta potrebbe essere che non ci sono pellicole adatte e la colpa non è del festival ma dei produttori/registi italiani. Ma la situazione non cambia: trovo inutile farci una festa quando non c’è cinema.
Forse dovremmo andare a prendere qualche ripetizione a Cannes o in California. Loro sanno come si fa’!!

Annunci
commenti
  1. artemary ha detto:

    verissimo…
    comunque grazie mille per il link, anche io vi ho aggiunto 🙂

    arte (aboutblank.splinder.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...