Omaggio a John Belushi (e a ChiamamiAquila)

Pubblicato: 15 novembre 2007 da Sraddino in Blog, Cinema, Friend, Memoria, Ricordi, Spettacolo, Video
Tag:, , , ,

Ok, ammetto subito la mia ignoranza così mi libero la coscienza … non conoscevo “Continental Divide” e da ieri sera ho capito tante cose sul nostro ChiamamiAquila e sul perché del suo nome.

Ieri sera tornando a casa dopo una cena con la mia dolce metà, accendo la radio e per caso mi imbatto in Riccardo Rossi su Radio2 che conduceva insieme a Francesco Taddeucci un programma nel quale si parlava di vecchi ricordi (un po’ a copiare il nostro “Un salto nel passato” 🙂 ) .

Arrivavano telefonate da tutta Italia a ricordare chi un telefilm chi un cartone animato ormai presente soltanto nei nostri ricordi e non più, ahimé, nei palinsesti televisivi.

Di punto in bianco sento Riccardo Rossi menzionare “Chiamami Aquila” e (lo so mi vergogno tanto….) ho pensato che il nostro amico blogger avesse mandato un messaggio o fosse in linea per apportare il suo contributo … invece aspettando ho scoperto che “Chiamami Aquila” era SOLO il nome del programma ….

Allora oggi incuriosito ho cercato nella grande rete e ho scoperto quello che per il 99.5% dei frequentatori di questo blog era chiaro: “Chiamami Aquila” è un film con John Belushi e Blair Brown (tra gli interpreti principali ovviamente) il cui titolo originale altro non è che “Continental Divide” ….

Lo so … rendere pubblica la mia ignoranza mi fa perdere punti, spero però di recuperarne qualcuno con la frase e col video che seguono in omaggio al grande Belushi e al grande (film) “Chiamami Aquila” 😉

La frase l’ho trovata nella definizione del film nelle pagine di Wikipedia e credo sia stupenda (per chi non ha visto il film come me ne SCONSIGLIO LA LETTURA 😉 :

“Il loro amore a distanza è come quello delle aquile calve che si uniscono in amore inseguendosi, volando, tenendosi aggrappate per gli artigli, cadendo in una specie di danza e vicinissimi al terreno, si rilasciano per non cadere nel vuoto.”

Ed ecco il video:

Annunci
commenti
  1. ChiamamiAquila ha detto:

    Tana libera tutti! e rimaniamo in tema di ricordi 🙂
    A parziale demoralizzazione verso Sraddino, racconto la mia storia.
    Debbo dire che anch’io non conoscevo (e non ho mai visto il film). Il titolo non è suggerimento di Belushi, me me l’ha dato proprio il comico romano Riccardo Rossi; anch’io ho seguito la sua esilarante trasmissione radiofonica. E’ stato durante una settimana bianca lo scorso Natale. Me è tanto piaciuta che quando Dadi ha avviato la cosa ho voluto usare prioprio questo nick… poi so’ pure de la Lazie 😀 🙂

  2. Sraddino ha detto:

    Allora dobbiamo fare una riunione di blog con proiezione del film!!! Dadi ha detto che è bello… 🙂

  3. bloghyblog ha detto:

    Approvo anch’io l’idea di Sraddino perchè il film non l’ho mai visto.
    Dadi, datti una mossa e organizzaci la serata OK????

  4. Sraddino ha detto:

    Ahaha “Povero Dadi s’è messo le catene….queste son pene per farlo soffrir”!!!

  5. Dadi ha detto:

    Rieccomi di ritorno. Mizzica, vi siete sbizzarriti a contare cavolate 😉
    Circa il film si può fare, ma io poi voglio… anche il dopo cinema 😛

  6. bloghyblog ha detto:

    Sraddino, che cartone animato gli facciamo vedere a Dadi per concludere la serata e spedirlo a nanna???

  7. Dadi ha detto:

    Niente cartoni: non mi piacciono!!! meglio una bella fiaba: mi piace quella del ‘pifferaio’

  8. bloghyblog ha detto:

    A me non piace neanche un pò e vuoi sapere il perchè?

    Il suono del piffero magico richiama tutti i topi del villaggio (che schifo!!!).

    Del villaggio, appunto, non di una metropoli…ti immagini se ti metti a suonare il piffero quanti toponi (per non dire altro) ti vengono dietro???…

  9. Sraddino ha detto:

    Sraddino, che cartone animato gli facciamo vedere a Dadi per concludere la serata e spedirlo a nanna???

    Beh direi che una bella non-stop di “Pat la ragazza del baseball” o, a scelta una tra “Mimì e le ragazze della pallavolo” e “Mila e Shiro due cuori nella pallavolo” potrebbe andare no?

    Del villaggio, appunto, non di una metropoli…ti immagini se ti metti a suonare il piffero quanti toponi (per non dire altro) ti vengono dietro???…

    Secondo me il Tevere si abbasserebbe di 4-5 metri…. bleah!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...