Reventón, il toro da corsa per pochissimi eletti

Pubblicato: 12 dicembre 2007 da Dadi in Automobilismo, Manifestazioni, Motori, Velocità
Tag:

reventon-tornado-01.jpgLa vera regina del Salone di Bologna, il Motor Show, in assenza di altre grandi sorprese, è una Made in Italy. La nuovissima, bellissima e rarissima Lamborghini Reventón.

Forse più di ogni altra cosa, la Lamborghini ha rappresentato il made in Italy, forse anche più della Ferrari, per quel suo piglio molto molto artigianale e meno convenzionale rispetto alla rivale di Maranello.

Ma ho ‘volutamente’ usato il tempo passato, perché, complice la necessità di competere in un mercato molto difficile dove i costi per essere la ‘punta’ sono elevatissimi, è stata di proprietà della Chrysler prima, dal 1993 controllata da società indonesiane e malesi fino ad arrivare ai giorni nostri quando dal ’98 è stata acquistata la maggioranza dall’AUDI.

E infatti pur essendo la prima donna più attesa nel capoluogo emiliano, la Lamborghini ha consacrato la presentazione della Reventón proprio al Salone dell’auto di Francoforte [vedi il video seguente].

La nuova belva di casa Lamborghini sarà prodotta in soli venti esemplari che costeranno – ai felicissimi e selezionati clienti – almeno un milione di euro ciascuno, ovviamente tasse escluse. Da quanto è dato sapere, anche se a qualcuno di voi lettori dovessero avanzare un milione e duecento-trecento mila euro, si metta l’anima in pace, perché sono state già prenotate da molto tempo.

Il nome, Reventón, richiama un famoso toro da combattimento (di proprietà della famiglia di Don Rodriguez, è noto per aver ucciso nel 1943 il torero Felix Guzman) e, come da tradizione della Casa, è una vettura stradale estrema.
Stile spigoloso e tante qualità tecniche e dinamiche tipiche del dodici cilindri di Sant’Agata Bolognese, che è il medesimo alloggiato nella LP640, la Lamborghini Murcielago: 6.5 litri, una potenza di 650 CV a 8.000 giri e una coppia massima di 660 Nm. Con quattro ruote motrici permanenti (giunto Viscous Traction), promette prestazioni superlative: accelerazione zerocento in soli 3,4 secondi e velocità di punta superiore ai 340 km/h.

2116_6112_lamborghini_reventon51.jpg 2116_4217_lamborghini_reventon6.jpg lamborghini-reventon.jpg

Forma e dinamismo allo stato puro, come solo le Lambo sanno dare.
Abbiamo finalmente trovato la vera erede della Miura?

1968lamborghinimiurap400.jpg

Annunci
commenti
  1. Sraddino ha detto:

    Un solo aggettivo: ME-RA-VI-GLIO-SA!!!!

    Di quel colore, con quei cerchi e con le ali di gabbiano… merita proprio il titolo di regina!!!

  2. Dadi ha detto:

    Purtroppo con questo governo non ci bastano i soldi per comprarla. Stavo pensando: lavorando 10 anni a un guadagno medio di 30 mila euro lordi annui (uno stipendio discreto da medio-bassa borghesia) e pagando circa il 50% di tasse (tra IRPEF, IVA e altro) vengono versati nelle casse dell’erario almeno 150 mila euro; un Porsche ci uscirebbe per chiunque 😀
    La verità è che ci vogliono poveri e tristi 😉

  3. Sraddino ha detto:

    Sempre a lamentarti… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...