Tuning e leggi italiane.

Pubblicato: 29 febbraio 2008 da Sraddino in Automobilismo, Legge
Tag:, , ,

Ho ricevuto da un mio carissimo Amico una mail che riguarda la posizione delle leggi italiane nei confronti del tuning (nel suo caso automobilistico).

Per quanto mi riguarda so che se sulla mia moto monto un terminale di scarico non omologato rischio una mega multa e il ritiro del libretto, che mi verrà restituito previa “visita” alla motorizzazione per l’omologazione e che per omologare detto terminale, devo superare le 12 fatiche di Ercole.

w_itrsport.jpg

Riporto la sua mail nella quale si spiega che c’è in atto un’iniziativa, portata avanti da persone competenti e non la solita “bufala”, volta a ottenere l’adeguamento della nostra normativa a quella europea che prevede pratiche più snelle e limitazioni meno “castranti”.

“Ci tengo a scrivere questa mail un pò a tutti per segnalare qualcosa di importante (finalmente) nell’ambito delle omologazioni meccaniche, stradali e quant’altro da applicare a macchine e moto. Ovviamente il tutto é rivolto maggiormente alle vetture visto che sono quelle che incontrano più problemi relativamente al codice stradale ridicolo italiano.

 0303ht_1280x1024.jpg

Lo so che magari a molti di voi nn potrà fregare di meno di macchine e/o motori in generale, ma il problema andrebbe visto da un’altro punto di vista. Per esempio che la burocrazia, i blocchi sui permessi ed in genere il nostro codice stradale nn é adeguato agli standard europei. Strano eh? E’ la prima volta che succede!! 😦
Insomma….che il nostro é in tutto e per tutto il “Paese dei Kaki”!
Mi riferisco per esempio a leggi assurde sull’omologazione di cerchi e gomme, dove su macchine identiche per modello a quelle vendute in altri paesi, in Italia per qualche motivo “astrale” vengono castrate nelle misure da montare sia in origine che su richiesta. Tutti sappiamo che nn può essere un problema di affidabilità o sicurezza, dato che gli stessi cerchi e gomme vengono montati altrove.
Non solo. Per fare ciò c’é bisogno del nulla osta della casa madre che, per nn andare ad impelagarsi in procedure di richiesta burocratiche, a volte nn lo concede a prescindere. E quando viene concesso a volte basta l’ingegnere della Motorizzazione con la luna di traverso per nn farla passare ugualmente. Insomma….comportamenti ed atteggiamenti assurdi su richieste lecite e formalmente legali, sia dal punto di vista della sicurezza che dell’affidabilità.

ss_wp08_1280x1024.jpg

Senza dilungarmi troppo sulla questione, é ovvio che questo é solo un misero esempio tra i molteplici casi di impossibilità a procedere per altro in modo corretto.
Da quì la segnalazione che vi faccio del Comitato Tuning! Finalmente qualcosa di CONCRETO e SERIO portato avanti da gente competente in ambito legislativo e giurisdizionale e con la passione per i motori. Quindi nn le solite richieste inoltrate da gente si appassionata, ma senza conoscenze in materia giuridica e con la consapevolezza di buttare le parole al vento. Persone che per far questo stanno collaborando con le istituzioni (Polizia Stradale ed Università di Parma su tutti), per far capire dov’é che si sbaglia di fondo.
E’ inutile che dico altro, visto che ai seguenti links potrete trovare ogni tipo di chiarimento nel dettaglio:

Comitato Tuning

Legge

Forum

Articolo su il Sole 24 Ore

Quello che vi chiedo é la cortesia di firmare la petizione on line, anche se nn siete dei veri appassionati. Se nn fosse un progetto serio presentato da persone serie e competenti anche in Parlamento, nn lo avrei fatto!!
Già dalla home page, senza registrarsi nel forum, potrete trovare tutte le info a riguardo ed il link diretto di discussione sia del forum che della Polizia Stradale. Se poi vorrete iscrivervi al forum….beh…..il concetto sarà ancora più chiaro. 🙂

P.S.: Chi ha possibilità di divulgare lo faccia. Per esempio tu…..caro Sraddino…..l’uomo dei 1000 blog!!! Mettiti in azione!! LoL

000485.jpg

Grazie a tutti per avermi dedicato 5 minuti.
See-Ya!”

Io ho firmato … e tu? 😉

Annunci
commenti
  1. Diabolico Coupé ha detto:

    Grazie 1000 per il favore Fabietto….sei un grande!!!

    P.S.: Tengo a precisare che anche se la maggior parte degli intoppi riguarda il mondo delle 4 ruote, molte di queste proposte saranno implementate anche per il mondo a 2 ruote (vedi l’esempio del tuo terminale). Quindi come dire…..sei ruote is megli che quattr’!! 🙂

    See-Ya!

  2. Sraddino ha detto:

    Lo so che riguarda anche le 2 ruote, altrimenti chi lo avrebbe firmato?!?!?!? 🙂

  3. Dadi ha detto:

    E pensare che negli USA (paese tra i più ferrei in materia di sicurezza stradale) si può fare un po’ come si vuole: lì nascono i Big Foot 😉
    Ma l’Italia è solo il paese della burocrazia a tutti i costi!

  4. Sraddino ha detto:

    In Italia invece facciamo un po’ tutti come ci pare in (quasi) qualsiasi ambito ma … GUAI a cambiare il filtro dell’aria con uno sportivo 🙂

  5. max ha detto:

    siccome ho cambiato colore al tetto del mio peugeot(grigio con tetto nero)sapete dirmi se ce bisogno di una omologazione?

  6. Sraddino ha detto:

    Ciao Max,
    personalmente non credo che per ciò che riguardi i colori ci siano limitazioni o correzioni ai documenti da fare, però chiedo anch’io lumi agli esperti (che obbligherò a intervenire 😉 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...