Le Ferrari fanno il deserto dietro di loro

Pubblicato: 6 aprile 2008 da Dadi in Felipe Massa, Ferrari, Formula 1, Kimi Raikkonen, Motori, Sport
Tag:

Anche se Robert Kubica è partito in pole position; anche se alla fine della corsa il polacco sulla BMW è arrivato a pochi secondi di distacco dal campione del mondo; una cosa si è potuto apprezzare sulla pista di Sakhir, nel Regno del Bahrain: le Ferrari sono state assolutamente di un altro passo rispetto al resto della truppa.
Felipe Massa ha confermato i pronostici dati da mezzo mondo motoristico, dopo essere stato il vincitore dell’edizione del 2007 (scrivendo così per la seconda volta il suo nome alla pista, alla pari del grande Alonso).
E dietro si è posizionato, a chiudere una corroborante doppietta in rosso, il – sempre meno – algido Kimi Räikkönen: 8 punti vanno più che bene, se questo significa balzare in testa al mondiale piloti (con 3 punti di vantaggio sul primo degli inseguitori: no, non Hamilton oppure Alonso, ma il bravo Heidfeld), se vuol dire trovare serenità nel team con il compagno brasiliano rinfrancato dopo 2 gare decisamente scadenti di buon auspicio per il prosieguo ora che solo un punticino separa la rossa dalla BMW capolista, e soprattutto con una McLaren-Mercedes in evidente difficoltà.

La grande sorpresa sembra essere quella offerta dal team gestito da Mario Theissen. Anche se non capisco tutto questo clamore. Già l’anno passato la BMW-Sauber aveva fatto bene; con 2 piloti in squadra veramente di gran valore, come Kubica e Heidfeld.
Così la maggior parte degli addetti ai lavori parla finalmente di un campionato abbastanza equilibrato con 3 squadre a concorrere per il premio finale più importante.

Io non lo credo. Già mi sono espresso al riguardo, in tempi non sospetti: penso sicuramente che la BMW si toglierà delle soddisfazioni non da poco; anzi, se il buon Felipe non dovesse racimolare con una certa costanza punti, la squadra corse di Monaco potrebbe anche puntare al 1° posto nella classifica costruttori.
Ma anche altri team riusciranno a fare bene; penso alla Toyota, per esempio.
Poi sono convinto che la Renault fra 3 o 4 gare comincerà a cambiare passo; vedrete! Fernando Alonso lo si può amare oppure odiare; ma una cosa non si può dire di lui: che non sia un campione, in grado di dare indicazioni fondamentali alla squadra per crescere e avvicinarsi al vertice.
In McLaren è stato snobbato; Ron Dennis e Co. non hanno voluto scioccamente vedere (meglio, riconoscere) quanto fosse determinante alla vettura 2007 l’apporto dell’asturiano affinché si presentasse così competitiva. Che stolti boriosi. E così mettendo il bastone inglese tra le ruote dello spagnolo hanno finito per perdere 2 mondiali praticamente in tasca. Oltre a ritrovarsi nel 2008 con uno sviluppo decisamente inferiore a quello della Ferrari (chissà che anche la mancanza di documenti segreti non abbia determinato un problema 😉 ) e praticamente raggiunti – se non superati – dagli odiati rivali bavaresi.

Per chiudere vediamo infine la classifica delle auto più ‘inaffidabili‘.
Nella gara araba, le vetture che si sono ritirate sono state soltanto 3, di cui solo la Renault di Nelsinho Piquet per avaria.
Dopo 3 gare, quindi, la situazione vede:

1. Toro Rosso   5 (3)
2. Ferrari   3 (1)
3. Force-India   3 (1)
4. Toyota   3 (2)
5. Super Aguri   2 (1)
6. Renault   2 (1)
7. Honda   2 (2)
8. Red Bull   2 (2)
9. BMW   1 (1)
10. Williams   0 (-)
11. McLaren   0 (-)

Tra parentesi gli incidenti.
Le STR in questo 2008 hanno portato 1 sola vettura sotto la bandiera a scacchi (tra l’altro proprio in Bahrain). Mentre segue l’affidabilità delle due inglesi McLaren e Williams.

Annunci
commenti
  1. Sraddino ha detto:

    Forza Ferrari! Non ho visto la gara però a quanto sembra … ne hanno di birra da vendere le rosse!!

    Allora non era solo merito di Soch-Macher… 🙂

  2. Dadi ha detto:

    Almeno una rossa in comune l’abbiamo 😉

  3. Sraddino ha detto:

    Ehehe è vero!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...