Elezioni 2008: la Waterloo di Walter

Pubblicato: 16 aprile 2008 da Dadi in Destra, Elezioni, Italia, Partito della Libertà, Partito Democratico, Politica, Sinistra
Tag:, , ,

Delle politiche si è già detto e sentito molto.

La coalizione capeggiata da Silvio Berlusconi ha vinto; anzi ha proprio stracciato l’avversario diretto Valter Veltroni (detto Walter):
46,8% contro 37,5% alla Camera (che significa 98 seggi in più) e 47,3% contro il 38,0% dell’alleanza di centro-sinistra al Senato (che fanno guadagnare ben 42 seggi in più a PDL, Lega Nord e MPA a Palazzo Madama); inoltre solo in 6 regioni Walter e Co. hanno primeggiato (e non dimentichiamo che Emilia, Toscana, Umbria e Marche sono le storiche roccaforti della sinistra); crudi numeri ma impietosi!

Analizzando allora anche i dati delle amministrative. 
Nel rinnovo del consiglio provinciale, anticipiamo che delle 9 realtà in elezione, 5 hanno amministrazioni uscenti del centro-Sinistra e 4 del Centro-Destra.
Notiamo che la situazione è abbastanza omogenea, almeno finora e prima del 2° turno: Benevento e Vibo Valentia restano al CS mentre stessa continuità avviene con Udine e Varese il cui Consiglio resta a una giunta di CD.
Sia ad Asti che a Catanzaro (città ex CD) il candidato in vantaggio è sempre del PDL; e si presenta al ballottaggio con maggiori chance l’esponente del PD a Foggia, Massa-Carrara e Roma (tutte amministrazioni uscenti del CS).
Vedi mia analisi in Elezioni Amministrative Provinciali 2008.

Spostandoci sulle amministrative dei municipi, per quei comuni che rientrano nella fascia alta (più di 15 mila abitanti), verichiamo che dei 71, ben 42 uscenti erano già del centro-sinistra contro i 24 del CD, 1 del Centro, e 2 ciascuno per Lega Nord e di alcune Liste Civiche.
Escludendo i ballottaggi (42 in tutto di cui 24 nelle città ex CS e 18 in quelle con sindaco uscente del CD, più uno per parte tra Lista Civica e Centro) abbiamo uno spostamento da sinistra a destra in 14 comuni contro ZERO capovolgimenti da destra a sinistra. Se non è debacle questa!
Vedi mia analisi in Elezioni Amministrative Comunali 2008.

Da citare infine anche le vittorie del CD, già al primo turno, nelle due regioni dove si votava: Renzo Tondo (Lega, UDC, PDL, altri) in Friuli Venezia Giulia con il 53,82% sul governatore uscente Riccardo Illy (PD, IDV, SA, altri) che ha totalizzato il 46,18% e in Sicilia dove il candidato del centro-destra, Raffaele Lombardo, ha ottenuto lo schiacciante risultato di 65,3% contro il 30,4% di Anna Finocchiaro, avversario del centro-sinistra.

Il povero Veltroni si deve leccare le ferite; e accusa – molto signorilmente – che ha pagato i danni del governo Prodi.
Ma poi con tutti gli accoliti dichiara che alla fine non è andata così male. Forse ha scambiato 4 chiacchiere con Luca Luciani e ha messo in atto anche lui la sua più grande impresa: la Waterloo di Walter. Il Governo Ombra lo farà a Sant’Elena?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...