Roma e Milano città sempre più simili

Pubblicato: 22 maggio 2008 da Dadi in Società
Tag:,

Lo scudetto vinto domenica scorsa dall’Inter in volata sulla Roma ha riaperto la ferita lacerante sul dualismo tra le due città, sfida perenne tra l’ufficiale capitale d’Italia e la c.d. capitale economica.
Questo ha fatto scatenare una miriade di opinionisti, psicologi, statistici e analisti socio-culturali.

Interessante in questa disamina è l’intervento di Giuseppe De Rita, padre della nostra sociologia e fondatore del Censis.

De Rita parte con la considerazione che in questi ultimi mesi si è avuto un certo predominio del Nord milanese sul Sud romano, in termini di eventi sociali: il lumbard Berlusconi ha prevalso sul capitolino Veltroni come anche proprio lo scudetto che la squadra di Moratti si è aggiudicato in volata sui giallorossi.
Anche se questo potrebbe far pensare a un rigurgito di faziosa separazione tra le due culture, in verità mai le due metropoli si sono assomigliate quanto oggi.

Da un lato (Roma) rimane più contaminata dal predominio della politica e della cosa pubblica, mentre le concentrazioni bancarie resistono nella città meneghina; anzi la situazione è peggiorata negli ultimi anni per Roma: BNL è finita sotto Paribas e Banca di Roma è confluita in Unicredit.

Ma a parte ciò, le due relatà sociali sono sempre meno distinuguibili.

Hanno gli stessi pregi e gli stessi difetti, persino gli stessi consumi.
E nessuna delle due sa guardare oltre i propri confini.

Per rafforzare la propria tesi, De Rita spiega in un’intervista al Corriere della Sera: «Basta prendere un volo Linate-Fiumicino, o viceversa, per accorgersene. Tranne l’accento, nulla distingue i milanesi dai romani. Stesso vestito, stessi colletti alti, stesso computerino. Sono sempre meno milanesi e romani e sempre più italiani. Ancora trent’anni fa’ erano due popoli, tra loro molto diversi».

Una differenza oggi è facile coglierla: qualcuno da domenica è molto felice a Milano e molto meno a Roma. Anche se in realtà pure a Roma qualcuno è felice: noi tifosi della Lazio, come il buon saggio Dott. Prof. Giuseppe De Rita.

Annunci
commenti
  1. spiritofstluis ha detto:

    La diatriba Milano-Roma esiste da anni e si applica a tutti i campi. Quando studiavo (ho un master in gestione aeroportuale) si diceva che milano è una città di business e Roma è città di turismo e burocrazia. Da buon lombardo capite già per chi faccio il tifo.

  2. Dadi ha detto:

    Io sono romano, quindi…
    Però non faccio il tifo, perché non credo si tratti di una partita.
    Penso cmq che la diaspora non nasca da sud a nord piuttosto dal contrario, una sorta di rivalsa meneghina; della serie – per usare un termine delle mie parte – a noi c’arimbarza.
    Ricordo che ero un giovanotto, praticamente una 30na d’anni fa’ e già era molto in voga il modo di dire “Roma illumina il mondo e Milano paga la bolletta”.
    Vedo tanto una smania di di cercare di creare un alone di importanza a qualcosa che – mi si passi – neanche lontanamente è comparabile a Roma (e alla sua millenaria grandezza).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...