Una domenica bestiale e tintarella di luna

Pubblicato: 21 giugno 2008 da Dadi in Calcio, Formula 1, MotoGP, Motori, Spettacolo, Sport, Viaggi
Tag:, , ,

Mentre sto preparando i bagagli (che bugiardo: lo sta facendo mia moglie, mentre io cazzeggio d’avanti al pc) per partire alla volta del mare, dove passerò una settimanella di vacanza con la famiglia in un villaggio in Puglia, mi accorgo che la domenica che sta per giungere, domani per la precisione tassonomica, sarà iper-densa di eventi di una forte importanza per il popolo di sportivi [leggasi: sportivo da telecomando 😉 ].

La grande maratona prende inizio con il Gran Premio di Formula 1 a Magny-Cours in Francia (diretta su Rai 1 alle 14.00) dove le Ferrari partono in prima fila (pole position di Kimi Räikkönen, che scrive tra l’altro il suo nome per la 200ma pole della scuderia di Maranello). Bella prova di Alonso, mentre decisamente in difficoltà le BMW: Robert Kubica solo 7° mentre Heidfeld ha realizzato il 12° tempo.
Lewis Hamilton si è piazzato 3° con 250 millesimi di ritardo sul finlandese; ma la penalità inflittagli per la cavolata fatta in Canada lo spinge al 13° posto in griglia.
Finalmente si torna in Europa, dopo il Canada, e finalmente si corre su circuiti tradizionali, dopo le ‘assurde’ piste cittadine di Montecarlo e Montreal; e dovrebbero ritornare – in tutto il loro splendore – le monoposto italiane.

La contemporanea presenza della gara di F1 ha imposto (per una volta dico grazie all‘auditel) di ritardare di un’ora la partenza della MotoGP; in realtà saranno 2 (diretta su Italia1 dalle 16.00) per via della differenza di fuso orario con il Regno di Sua Maestà Britannica.
Ricapitolando, alle 4 del pomeriggio in Italia parte la gara del campionato di moto a Donington Park per il Gran Premio d’Inghilterra. Le qualifiche hanno decretato il grande feeling di Casey Stoner sulla pista bagnata, seguito (non vicinissimo, però) da Valentino Rossi a 0.649 di distacco e 3° Chris Vermuelen di quasi 8 decimi più lento; qualcuno ha notato che sono tutte motociclette gommate Bridgestone?
Ducati is back!
[La foto dell’articolo è per la Ducati di Stoner; poteva essere della nazionale italiana oppure della Ferrari di Räikkönen; ma così non indispettivo il mio amico suzukista 8) ].
Senza dimenticare le classi minori della 125 e del quarto di litro, dove il romano Simone Corsi, da una parte, e Marco Simoncelli, dall’altro, corrono per il vertice.

E poi la chiusura per il momento più importante della giornata, il clou, l’apice del godimento del tifoso in bermuda, canotta – rigorosamente azzurra – e infradito (per la cronaca, ne ho comprati un paio con tanto di tricolore sulla gomma 🙂 ): la partitissima di quarti di finale di Euro2008 tra la nazionale italiana e quella della Spagna che si scondreranno (pardon il lapsus, incontreranno) domani sera dalle 20.45 (diretta su Rai 1).
Gli altri due quarti sin qui disputati hanno visto la vittoria delle compagini meno favorite sulla carta (ma poi chi definisce i parametri di ‘favore’!?), ossia la Germania, che ha battuto per 3 a 2 il Portogallo, e la Turchia che è passata, dopo un finale di secondo tempo supplementare rocambolesco, vincendo ai rigori contro la Croazia.
Se tanto mi da tanto allora questa sera dovrebbe vincere la Russia sulla lanciatissima Olanda e noi domani sui più quotati iberici. Speriamo, soprattutto il secondo auspicio: FORZA ITALIA. Grazie al PdL per averci restituito il magico grido.

In verità tutta questa mia vacanza sarà costellata da eventi sportivi di grande interesse, soprattutto se l’Italia di Donadoni dovesse passare il turno domani sera. Dopo la prima semifinale già classificata tra Germania e Turchia il 25 giugno, c’è la seconda, che potrebbe riguardare l’Italia nell’ipotesi che superi l’ostacolo spagnolo. Per poi concludere domenica 29 giugno con la finalissima di Vienna; non diciamo niente e tocchiamo ferro.

Come se non bastasse, sabato 28 la MotoGP si sposta all’università del motociclismo: Assen per il GP d’Olanda e il giorno successivo è la volta della SuperBike che disputa il Gran Premio di San Marino sul bellissimo (e italianissimo) tracciato di Misano Adriatico.

Che scorpacciata: e poi non vi stupite se torno bianco come un cencio! Altro che abbronzatura 😛
Speriamo nella tintarella di luna, d’avanti ai maxi schermo del villaggio.

Annunci
commenti
  1. ChiamamiAquila ha detto:

    Russia avanti, altro che Olanda. E fa 3: le prime tre nazionali dei rispettivi gironi hanno perduto e sono tornate a casa. Adesso bisogna fare il poker domani sera! Alé

  2. Sraddino ha detto:

    Niente poker purtroppo… 😦 ma onestamente .. non mi è sembrata una squadra che potesse puntare più in là di dove è arrivata.

    Per quanto riguarda la MotoGP … Stoner is back sul serio caro il mio amico ducatista 😉
    Ottima prova di Rossi (secondo) e Pedrosa (terzo).
    Il “mio” spies ha chiuso la pista … finendo ultimo o penultimo (dopo di lui solo Melandri sull’altra ducatona) 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...