L’onore di aver perduto contro la Spagna, Campione d’Europa

Pubblicato: 30 giugno 2008 da Dadi in Calcio, Sport
Tag:, ,

La Spagna è Campione d’Europa. Muy bien.
Io che sono particolarmente filo-spagnolo sono veramente felice. Sicuramente tra gli iberici e i crucchi mi sento più vicino ai primi, anche per il tanto tempo trascorso in paesi di lingua castillana.
Allora il mio elogio lo voglio – provare – fare nella lingua di Aragonez.

“Ha sido una lucha muy dura que el equipo español ha desfrutado a lo mejor; desde la ultima vez que España ha vencido el Campeonado (44 años), muchas veces las furias rojas han llegado cercanos al obiectivo maximo, pero siempre algo fallo y la victoria se fué.
Buenas suertes a España; aunque los periodicos españoles no han sidos tan lindos con nosostros italianos cuanto los jogadores. Pero una cosa es la población y otra la prensa; como en todas partes, desafortunatamente.”

Cosa fatta e a capo. Se non fosse che proprio noi italiani, o meglio i giornali italiani (sempre loro) si accaponiscono per portare acqua al proprio mulino: dal momento che il CT Donadoni è stato esonerato a favore del ritorno del campione del mondo – in carica – Marcello Lippi, non appare troppo facile per i media di accanirsi contro l’ex centrocampista milanista.
Ecco che l’effetto è volutamente contrario: bisogna dimostrare che a conti fatti l’esperienza degli azzurri non è stata poi così male. D’altra parte siamo usciti nei quarti di finale per mano dei “Campioni d’Europa”, quindi i più forti e quindi molto onorevole.
Sicuramente appena poco più onorevole – per parità di metro – di Svezia e Grecia, che erano capitati, per loro somma sfortuna, proprio nel girone D della Spagna, Campione d’Europa.
Ma altrettanto onorevole quanto la Russia? che è uscita per mano della Spagna, Campione d’Europa? ma in semifinale! oppure della vicecampione d’Europa, Germania, che ha perduto, dopo una gara tirata, in finale contro la Spagna, Campione d’Europa?
Mi piacerebbe leggere sui giornali greci, svedesi, russi o tedeschi se sono contenti di essere usciti dalla competizione grazie alla Spagna, Campione d’Europa. Ma si sa, gli altri non sono tanto autolesionisti quanto noi.

Diciamolo: l’avventura italiana è stata una schifezza, senza mezzi termini. Avremo anche perduto contro gli iberici ai rigori (mentre per gli altri avversari è stata ben più pesante la sconfitta), ma cosa abbiamo fatto di buono? escluso la partita vinta contro i transalpini (2-0), abbiamo preso una scoppola da ricordare contro gli olandesi (0-3), abbiamo pareggiato a stento contro i rumeni e poi abbiamo protetto con i denti (e non solo) la porta di Buffon nella citata partita dei quarti di finale contro la Spagna, Campione d’Europa; li abbiamo portati ai tempi supplementari e poi ai rigori; forse era quello che volevamo, la nostra tattica; alla lotteria dei calci di rigore dove non passa sempre il migliore… ma non questa volta.

Sembro esagerato?
La “squadra ideale” secondo il Gruppo Studi Tecnici UEFA, che ha composto la nazionale perfetta da quelle che hanno partecipato a EUFA Euro 2008, su 23 giocatori vede solo un italiano tra le sue file, il nostro portierone Buffon; poi niente più. Tanto quanto nazionali ben più famose e prestigiose quali Turchia e Croazia; mentre addirittura 9 sono, evidentemente, gli spagnoli, 2 olandesi tanti quanti i portoghesi, 3 i tedeschi e ben 4 i russi.

La Squadra Ideale di UEFA EURO 2008™
Portieri: Gianluigi Buffon (Italia), Iker Casillas (Spagna), Edwin van der Sar (Olanda).

Difensori: Bosingwa (Portogallo), Philipp Lahm (Germania), Carlos Marchena (Spagna), Pepe (Portogallo), Carles Puyol (Spagna), Yuri Zhirkov (Russia).

Centrocampisti: Hamit Altıntop (Turchia), Luka Modrić (Croazia), Marcos Senna (Spagna), Xavi Hernández (Spagna), Konstantin Zyryanov (Russia), Michael Ballack (Germania), Cesc Fàbregas (Spagna), Andrés Iniesta (Spagna), Lukas Podolski (Germania), Wesley Sneijder (Olanda).

Attaccanti: Andrei Arshavin (Russia), Roman Pavlyuchenko (Russia), Fernando Torres (Spagna), David Villa (Spagna).

Annunci
commenti
  1. piegando ha detto:

    ben fatto 😉

  2. Sraddino ha detto:

    Non capisco neanch’io quale merito sia uscire contro la squadra vincitrice….
    Fossimo stati noi i vincitori, allora si, parlerei di meriti, altrimenti (come direbbe Pino Dei Palazzi) “MMMMUTI”!!!

    Dadi, la sai una cosa? Anzi 2….
    1) Inizio a essere troppo spesso d’accordo con te e non va bene!

    2) Scrivi quasi meglio in spagnolo che in italiano ahahah 😀 😛

  3. Dadi ha detto:

    1) che figlio di p…a
    2) que hijo de p…a!
    😀

  4. ChiamamiAquila ha detto:

    secondo me è un modo per rendere meno amara una situazione poco positiva. quasi ridicoli i ns.intervistatori a calciatori e ct spagnolo ke chiedevano se la partita con italia fosse stata dura. cosa potevano rispondere? alla fine ci siamo pure fatti prendere x il culo!!!!

  5. Sraddino ha detto:

    Si, gli spagnoli hanno dichiarato “La vera finale è stata quella con l’Italia” … 😦 MAH!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...