Scrivevamo un anno fa’

Pubblicato: 4 luglio 2008 da Dadi in Blog, Ricordi
Tag:, , , , , ,

Oggi 4 luglio, giorno (Indipendence Day) molto importante e famoso negli USA, ma che dovrebbe essere commemorato anche da noi italici non fosse per altro perché proprio il 4 luglio cade la nascita dell’eroe dei 2 mondi, Giuseppe Garibaldi, che – fosse stato di altra nazionalità – gli avrebbero dedicato una festa sontuosa, mi sono svegliato con un interesse: cosa scrivevamo, proprio su queste pagine, 1 anno or sono? il KLOG ai tempi era di giovane età, non ancora 6 mesi di vita. Ma ho constatato che eravamo anche molto più prolifici. Ma che dico molto: di più! Forse l’effetto della novità, come ogni buona relazione che si rispetti 😐

Domenica 1° luglio 2007 abbiamo aperto con la notizia di sport che consacrava le Ferrari vittoriose a Magny-Cours con Räikkönen primo e Massa a seguire. Ricordate cosa è successo 2 settimane or sono in Francia? nuova doppietta rossa ma questa volta a parti invertite (1° Massa e poi il finlandese che ha dovutro cedere il passo a causa della rottura di uno scarico).

2 luglio: celebriamo la presentazione negli store della Apple e della AT&T del nuovo iPhone, destinato a stravolgere il mercato degli smart-phone negli States. Un anno dopo, in Italia – tranne qualche pazzoide, che se l’è accaparrato a ogni costo e l’ha dovuto anche crakkare per farlo funzionare in gsm, qualcuno pure di nostra conoscenza 😉 – non ne abbiamo traccia!
In quel periodo si è conclusa anche la Coppa America con la riconsacrazione di Alinghi. Una Coppa America che non ha entusiasmato i nostri conterranei per l’uscita poco combattuta dei ns. equipaggi. Qualche mese dopo il team Prada ha dichiarato che non si presenterà al prossimo challenge. Vedremo.
Un anno esatto fa’ vedeva il debutto ufficiale della nuova arma globale lanciata dalla FIAT: la 500. Sraddino ce ne parla facendone un’elogio … maranelliano.

4 luglio: presentavo – urbi et orbi – la corsa inglese di F1 a Silversone, come vedremo di scena anche domenica prossima.
Un anno fa’ la corsa britannica fu densa di colpi di scena: Hamilton che partiva in pole position, Massa che spegne il motore nel giro di riscaldamento, obbligandolo ad accodarsi in fondo al gruppo al via, una sfrenata tattica ai box, che alla fine consacrano Räikkönen d’avanti ad Alonso (al tempo pilota scomodo della McLaren) e Hamilton, per la vittoria numero 197 della Ferrari.
Grande RealMonk che ci chiosa e rallegra con una pennellata sull’Amicizia.
Di differente portata è il post di Bloghyblog che nel giorno dell’indipendenza americana si entusiasma per la candidatura di Walter Veltroni alla guida del Partito Democratico, evento che tanto bene ha fatto (e sta facendo) all’Italia: caduta del governo Prodi, vittoria di Berlusconi, scomparsa della sinistra italiana (addirittura scopro che il PD gli ha pure fregato la “Festa dell’Unità”).
ChiamamiAquila segnalava la mozione presentata in Campidoglio per intitolare una via di Roma allo statista del PSI, Bettino Craxi.
Non mi è dato sapere dell’esistenza, nella Capitale, di una via intitolato all’ex leader socialista; mentre è certa la titolazione a Craxi di una strada nella provincia di Roma, e precisamente a Valmontone; non senza polemiche e problemi: le norme sulla toponomastica vietano di battezzare strade, piazze o viali con il nome di persone in vita oppure che siano morte da meno di dieci anni; così per intitolare a Craxi la nuova ‘bretella’ c’è voluta una procedura straordinaria.

5 luglio: commosso dalla celebrativa di RealMonk sull’amicizia di alcuni giorni prima, ho pubblicato 3 spezzoni di film tratti da “Amici miei” di Monicelli.
Emiliano66 pubblicò una retrospettiva del 4 luglio di Beppe Severgnini; lo scrittore e giornalista – se non ricordo male – di Crema ritiene decisamente meno noioso il 4 luglio degli italiani che si giocarono, nel 2006, la semifinale contro la Germania, padrona di casa, vincendola, che portò gli azzurri a conquistare la Coppa del Mondo contro la Francia di Zidane.
Sraddino ci segnalò il caso di una signora che – particolarmente agitata – si era presentata al Pronto Soccorso di Sampierdarena e il medico di turno le aveva suggerito di fare “SESSO DUE VOLTE A SETTIMANA, NON DI PIU’”, inducendo a tutti noi la domanda atavica, alla data ancora senza risposta: perché ne faceva troppo poco oppure tanto? 😀

6 luglio: caso Pollari, ex direttore del SISMI, messo in scena dal Consiglio Superiore della Magistratura e richiamato da Bloghyblog. La nostra autrice chiudeva il pezzo temendo addirittura un rigurgito neo-dittatoriale e neo-fascista.
Come è finita quella storia? Non se ne è saputo più nulla, come tutte le baggianate di stampo mediatico lanciate tanto per fare ammuina. Mi sono sempre chiesto se è più vero che Biscardi sarebbe potuto essere un grande politico oppure se molti politici potessero essere dei validi conduttori di programmi sportivi [di successo]!

40 milioni… fu il titolo, purtroppo un po’ ermetico per richiamare l’attenzione delle masse, di Emiliano66 ricordando le vittime della Seconda Guerra Mondiale, con uno spunto – politico – di riflessione. Peccato abbia raggiunto una bassa audience.
Di differente spessore e peso la notizia – sempre del 6 luglio – lanciata dalla guerrigliera Bloghyblog (in questo caso decisamente più spensierata) del knitting cafè, un nuovo modo per radunarsi. La data di pubblicazione ha ragione di essere perché proprio in quel periodo a Firenze era in corso – presso la stazione Leopolda – il primo raduno nazionale dei knitters.
Roma festeggia i 45 anni del grande stilista, il maestro, il genio, Valentino. Lo fa’ con un’esposizione permanente, voluta dall’allora Sindaco di Roma, Veltroni, presso l’Ara Pacis. A comunicarcelo ancora la penna (rossa) politica più polemica del nostro sito, per una volta voce civettuola del gossip romano (ma solo perché il primo cittadino era Walter; sarei curioso di vedere se simile iniziativa l’avesse organizzata Gianni 😉 ).
Bella, emozionante e melanconica la poesia di Cummings pubblicata da Emiliano66.
Bloghyblog quel giorno era scatenata: al via la festa di Pamplona.

7 luglio: gran bel post (e molto seguito) sulla gaffe di Berlusconi sulla Lady di ferro, Margareth Thatcher, con il suo “Se fosse stata una gnocca me la ricorderei” ripreso tra l’incredulo e il gossippiano dal quotidiano britannico The Indipendent.

E ho pure tralasciato i post più ludici e meno interessanti. Non male per una settimana di sano lavoro, decisamente niente male.

Annunci
commenti
  1. ChiamamiAquila ha detto:

    ti sei svegliato in questo modo? Dadi mangia più leggero la sera! nun c’hai più l’età.
    Che forza: sono tra i TAG :8

  2. Sraddino ha detto:

    Anch’io anch’io!!!
    Comunque la prolificità per quanto mi riguarda è soltanto inversamente proporzionale alla quantità di lavoro (come a dire che un anno fa di questi tempi non facevo un c… mentre ora 😦 ) 😉

    Belle Dadi queste tue analisi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...