Straordinario Hamilton: mondiale vicino o super beffa?

Pubblicato: 21 ottobre 2008 da Dadi in Automobilismo, Formula 1, Sport
Tag:, , ,

CHI non ricorda la gara in Cina del 2007?
Ancora tutta da ridere.

Il 2008 a Shanghai si segnala ancora una volta il nome di Lewis Hamilton nel rilievo della gara. Ma decisamente a favore dell’anglocaraibico, questa volta.

Il pilota nero è stato strepitoso; non esistono altre parole a una cavalcata tanto imperiosa quanto potente e prepotente.
La macchina di Lewis era un missile; tanto che tutti abbiamo pensato che i distacchi che stavano maturandosi erano figli di un minor carico di benzina da parte della scuderia di Woking sull’auto del battistrada; e che Massa avesse una differente strategia: vivadio partiva dietro con gomme morbide.
Niente di tutto questo: quando Hamilton entra ai box viene seguito dai ferraristi, vanificando qualsiasi possibilità di vantaggio.

L’avversario – la Ferrari e il suo unico pilota ancora in lizza per l’iride, Felipe Massa – avrebbe dovuto mettere i bastoni tra le ruote della McLaren-Mercedes. Secondo voci attendibili sarebbe dovuto essere in grado di farlo, di mettere entrambe le macchine d’avanti ad Hamilton; l’unica vera chance possibile per puntare da favorita all’iride. Sperare anche in qualche regalo del destino? tipo Alonso o Kubica che riescono a togliere punti al giovani pilota inglese?
Non sarebbe stato sgradito; ma certamente in primis era compito delle rosse prendersi il vantaggio.
Ma è stata una debacle; non tanto per i 2 punti accumulati da LH, che rendono certamente le cose ben complesse a una gara al termine; quanto perché TUTTI davano la macchina di Maranello superiore agli avversari e soprattutto alla McLaren. Della serie: sarebbe stata una passeggiata.
Ma è stato tutt’altro che così.
Costretta pure all’onta di un sorpasso plateale di Massa su Räikkönen; non che ci sia niente di male; ma non credo che si sarebbe voluto vedere questo per limitare i danni.

Al meglio Massa deve vincere nel GP di casa, che significherebbe passare a 97 punti; quindi allo scudiero McLaren basterebbe un 5° posto al termine della gara brasiliana (il 6° posto lo porrebbe a parimerito, ma sarebbe avantaggiato Massa per il miglior rapporto di piazzamenti); posizione assolutamente alla portata della perla nera.

Come a dire che Lewis Hamilton ha il titolo iridato 2008 praticamente in tasca.

Certo anche un anno fa’ – a questo punto della stagione – Hamilton aveva 7 punti di vantaggio sull’avversario della Ferrari, al tempo Kimi Räikkönen (107 per l’inglese contro i 100 del finlandese); anche un anno fa’ gli sarebbe bastato un 5° posto, e partiva pure 2° in griglia; però alla fine è giunto 7° e ha perso il mondiale per un solo punticino.

Il finale si ripresenta nella medesima – curiosa – situazione.
Saprà reggere la tensione oppure si farà sopraffare dall’impeto e farà qualche altra cavolata che gli costerà il tirolo? Non credo che il ‘nervosissimo’ Ron saprebbe sopportarlo!

Annunci
commenti
  1. […] Straordinario Hamilton: mondiale vicino o super beffa? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...