Arriva lo snow cross board

Pubblicato: 24 novembre 2008 da realmonk in Notizie, Società, Sport
Tag:

bici_c11La creatività non ha limiti. Questa volta l’invenzione mi sembra molto carina e potrebbe servire a riavvicinare alla neve chi, come me, non ha mai avuto particolare confidenza. Vi confesso che da qualche tempo ho iniziato a pensare di prendere, meglio ri-prendere, delle lezioni di sci o magari di snow board per essere pronto ad avviare mio figlio alla neve. Molti di voi, ricordando la ben nota sciata in quel di Marsia con “spazzata” del povero catonza, sorrideranno però ci tengo ad avere più cose possibile da condividere con il piccolo e non voglio certo impedirglio di sciare o limitarlo. Ecco allora che un nuovo mezzo che forse assomiglia ad una bici può essere una risposta divertente. Staremo a vedere. Per ora vi segnalo questo nuovo mezzo sicuramente da provare.

Segue l’articolo di Massimiliano Angeli estratto dal Corriere della Sera:

l nuovo attrezzo prende forma in un’officina di Terno d’Isola. Sarà in vendita per Natale

Metà bici, metà tavola da neve: in pista arriva lo «snowcrossboard»

Inventato da un fan del motocross. «Adatto anche a chi non sa sciare»

BERGAMO — Il gruppo sbuca a tutta velocità dal bosco, salta su un paio di cunette, poi scompare di nuovo tra gli alberi. Sembra un inseguimento sulla neve da film di James Bond perché i rider scendono a valle inforcando uno strano mezzo: simile a una bici, al posto delle ruote ha una tavola da snowboard. Ma 007 qui non c’entra, l’idea è frutto della creatività bergamasca. L’ultima novità per divertirsi sulle piste si chiama snowcrossboard (abbreviato snowX). L’ha inventato il 47enne Angelo Mattellini, appassionato di snowboard e motocross in cerca di nuovi brividi che ora, dopo aver depositato il brevetto, ha avviato la produzione del nuovo attrezzo a Terno d’Isola insieme con il fratello Danilo. È un’idea che parte da lontano, nata dopo cinque anni di lavoro in un angolo del capannone dell’azienda di famiglia e otto prototipi provati sulle piste alla luce della luna per non farsi rubare l’idea. «Quando ho iniziato a pensare allo snowX nel 2003 gli amici mi davano del matto — racconta Mattellini — ma io ero convinto di quello che stavo facendo. Dopo essermi divertito per vent’anni sullo snowboard e più di trenta con le moto da trial, volevo trovare qualcosa per mettere insieme la tecnica dei miei due sport preferiti». Il desiderio era quello di rivivere l’entusiasmo e lo stile pionieristico della fine degli Anni 80 quando era salito per la prima volta sullo snowboard.


OAS_AD(‘Bottom1’);

<!–

// * variabili flash da modificare * //

file_swfBottom1 = “NuovaAuto_180x150.swf”; // nome file swf da caricare

widthBottom1 = 180; // larghezza immagine
heightBottom1 = 150; // altezza immagine

// * fine parte modificabile * //

if(!document.body)
document.write(“<html><body>”);
OASd = document;
var plug = false;
var flashVersion = -1;
var minFlashVersion = 6;
if(navigator.plugins != null && navigator.plugins.length > 0){flashVersion =(navigator.plugins[“Shockwave Flash 2.0”] || navigator.plugins[“Shockwave Flash”]) ? navigator.plugins[“Shockwave Flash” +(navigator.plugins[“Shockwave Flash 2.0″] ? ” 2.0″ : “”)].description.split(” “)[2].split(“.”)[0] : -1;
plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf(“webtv/2.6”) != -1){flashVersion = 4;plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf(“webtv/2.5”) != -1){flashVersion = 3;plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf(“webtv”) != -1){flashVersion = 2;plug = flashVersion >= minFlashVersion;}
else if((navigator.appVersion.indexOf(“MSIE”) != -1) &&(navigator.appVersion.toLowerCase().indexOf(“win”) != -1) &&(navigator.userAgent.indexOf(“Opera”) == -1)){var oasobj;
var exc;
try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.7”);
flashVersion = oasobj.GetVariable(“$version”);} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.6”);
version = “WIN 6,0,21,0”;
oasobj.AllowScriptAccess = “always”;
flashVersion = oasobj.GetVariable(“$version”);} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.3”);
flashVersion = oasobj.GetVariable(“$version”);} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.3”);
flashVersion = “WIN 3,0,18,0”;} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject(“ShockwaveFlash.ShockwaveFlash”);
flashVersion = “WIN 2,0,0,11″;} catch(exc){flashVersion = -1;}}}}}
plug =(flashVersion != -1)? flashVersion.split(” “)[1].split(“,”)[0] >= minFlashVersion : false;}

if(plug)
{
document.write(“<div id=\”FinContentBottom11\”></div>”);
function loadFlashBottom11(){
if(navigator.userAgent.indexOf(“MSIE”) != -1 && navigator.userAgent.indexOf(“Opera”) == -1){

if (extFlashBottom11.readyState == “complete”)
{
FlashObject(“http://a248.e.akamai.net/6/592/1130/1225108244/oas.rcsadv.it/0/RCS/RD-AUTO02_COR_HP_RCT_011108//”+file_swfBottom1+&#8221;?clickTAG=http://oas.rcsadv.it/5c/corriere.it/pp/sport/872415488/Bottom1/RCS/RD-AUTO02_COR_HP_RCT_011108/NuovaAuto_180x150_nov.html/35383364636163333439326139386430?kw1=value1&kw2=value2″, “OAS_AD_Bottom1”, “width=”+widthBottom1+” height=”+heightBottom1, “”, “clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000″ ,”6”, “FinContentBottom11”);
extFlashBottom11.onreadystatechange = “”;
}

extFlashBottom11.onreadystatechange = loadFlashBottom11;
}
else
{
OASfp=” Menu=FALSE swModifyReport=TRUE width=” +widthBottom1 + “height=”+heightBottom1;
OASd.write(“<object id=\”techsource_Bottom1\” classid=\”clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000\” codebase=\”http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=3,0,0,0\””+OASfp+”>”);
OASd.write(“<param name=src value=\”http://a248.e.akamai.net/6/592/1130/1225108244/oas.rcsadv.it/0/RCS/RD-AUTO02_COR_HP_RCT_011108//”+file_swfBottom1+&#8221;\”><param name=quality value=autohigh><param name=loop value=true><param name=play value=true><param name=menu value=false><param name=wmode><param name=FlashVars value=\”clickTAG=http://oas.rcsadv.it/5c/corriere.it/pp/sport/872415488/Bottom1/RCS/RD-AUTO02_COR_HP_RCT_011108/NuovaAuto_180x150_nov.html/35383364636163333439326139386430?kw1=value1&kw2=value2\”>”);
OASd.write(“<embed src=\”http://a248.e.akamai.net/6/592/1130/1225108244/oas.rcsadv.it/0/RCS/RD-AUTO02_COR_HP_RCT_011108//”+file_swfBottom1+&#8221;\””+OASfp+”pluginspage=\”http://www.macromedia.com/shockwave\” type=\”application/x-shockwave-flash\” width=”+widthBottom1+” height=”+heightBottom1+” PLAY=true LOOP=true QUALITY=autohigh FlashVars=\”clickTAG=http://oas.rcsadv.it/5c/corriere.it/pp/sport/872415488/Bottom1/RCS/RD-AUTO02_COR_HP_RCT_011108/NuovaAuto_180x150_nov.html/35383364636163333439326139386430?kw1=value1&kw2=value2\”>”);
OASd.write(“</embed></object>”);
}

}
loadFlashBottom11();
}

if(!document.body)
document.write(“</body></html>”);
//–>

«Mi sono ispirato alle biciclette montate sugli sci, ma io volevo usare il mio snowboard — spiega — non è stato facile perché le lamine della tavola sono più distanti tra loro. Per riuscire a fare funzionare lo sterzo ho dovuto faticare parecchio». Il prodotto è appena stato brevettato, l’obiettivo è riuscire a metterlo sul mercato per Natale (a un prezzo di circa 900 euro). «Un sistema di leve meccaniche e ammortizzatori permette di replicare i movimenti del rider e guidare la tavola nella direzione voluta», precisa Mattellini. Lo snowX si guida stando in piedi sulle pedane come nel motocross, mentre la sella serve solo come appoggio quando si risale il pendio con lo skilift. I rider abituati allo snowboard, alla moto da cross o alla mountain bike da downhill (discesa) possono divertirsi spingendo lo snowcrossboard in evoluzioni come quelle che si fanno negli snowpark o in derapate tipiche della guida con le super- motard. Ma chi ha provato la novità la considera adatta anche ai principianti. «In pista è facile da guidare e chiunque impara a controllare la frenata dopo pochi tentativi — dice Diego Garin, 31 anni, maestro di sci della Scuola Olimpionica del Sestriere — può essere un attrezzo divertente da usare anche per chi non ha mai sciato». Magari questa volta saranno i rider californiani a dover scendere nella Brember Valley per fare acquisti.

Advertisements
commenti
  1. gennaro ha detto:

    è una bellissima idea……già ho voglia di fare snowcrossboard

  2. Francesco ha detto:

    Ciao sono Francesco di asolo (tv)anch’io sono uno sfegatato di moto,dovrebbe essere fantastico andarci con lo snowcrossboard,ma perchè gki hai fatto un po di sterzo non basta il peso del corpo per piegare? spero di riuscire a provarlo fammi sapere qualcosa ciao grazie..

  3. realmonk ha detto:

    attenzione, sono molto orgoglioso di essere stato scambiato per l’inventore della snowcrossboard … purtroppo mi sono solo limitato a far girare la notizia che ho letto sul corriere della sera.
    anche io sono piuttosto curioso di provarlo.

  4. Dadi ha detto:

    Real, lanci il sasso e nascondi la mano?? VERGOGNA 🙂

  5. realmonk ha detto:

    non ho nascosto nessuna mano … semplicemente l’onestà mi impone di evitare confusioni.
    io purtroppo non ho inventato lo snowcrossboard, ne ho solo parlato ed ho diffuso la notizia.

  6. claudio ha detto:

    Per favore mi indicate il negozio o chi che sia vende lo snowcrossboard?

    grazie.

    3337442168

  7. Angelo ha detto:

    Per tutte le info su SnowX: http://www.snowx.it

  8. Flosseattaime ha detto:

    Houston, TX – The Houston Texans signed Andre Johnson to a two-year obligation gauge on Thursday, a see to that, according to the Houston Account, makes him the highest paid wide receiver in the NFL.

    Johnson, 29, led the NFL in receiving yards the pattern two seasons and had five years and $35 million surviving on his existing contract.

    The Relate reported the extension to be significance $38.5 million, including $13 million guaranteed. On normal, Johnson will nowadays order $10.5 million per year all through the next seven seasons, not including performance incentives.

    “I always said I wanted to act in compensation in unison line-up, and to be able to play representing the Houston Texans as a remedy for my in one piece trade is a tremendous honor,” Johnson said. “I each time said I wanted to be business of something special, and I knew that coming to a new organization, things were prospering to be a bantam jagged in the outset, and now I have a hunch like things are attractive that turn for the benefit of us.”

    The University of Miami-Florida yield has fagged out his thorough seven-year pursuit in Houston after the Texans selected him with the third blanket pick in the 2003 NFL Draft.

    Johnson has recorded back-to-back 1,500-yard receiving seasons, including a 101-catch, 1,569-yard operations last year. He also scored nine touchdowns in 2009 to up his career unconditional to 42 TDs in 102 games.

    “After the matrix two years, cipher has played to the honest that this girlish chains has as big that I’ve been round, other than one other guy,” said fully cram Gary Kubiak. “What he’s been doing has been primary, and there’s a lot more to come. So, that’s going to be exciting.”

    He has caught 587 passes in search 7,948 yards as a remainder the passage of his calling, just two of the numerous consortium records he owns.

  9. QueedoFen ha detto:

    Condivido del tutto per mezzo di le idee espresse fino ad oggi. Andate avanti similmente.

  10. book of fra ha detto:

    What’s up to all, the contents present at this web page are in fact amazing for people experience, well, keep up the good work fellows.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...