SBK Monza: la fortuna aiuta gli audaci.

Pubblicato: 12 maggio 2009 da Sraddino in SBK
Tag:, , , ,

Michel FabrizioSembra proprio che tutti gli sforzi e la grinta dell’italiano Fabrizio siano stati ripagati nella giornata di domenica.

In gara 1 mentre Michel si trovava in seconda posizione con Spies che aveva un discreto (ma non incolmabile) vantaggio, si ritrova sul primo gradino del podio grazie a un errato calcolo del carico di carburante che lascia a piedi l’americano e ammutolisce la R1; in gara 2 Haga viene fermato da un uccello dal quale viene colpito al braccio liberando così un posto sul podio finale del quale Fabrizio ha occupato (con merito ovviamente) il secondo gradino!

Ben SpiesGara 1 iniziata col brivido (e, permettetemi lo sfogo, con una botta di culo esagerata per l’amico Dadi) perché chi ti va a centrare la Kawasaki in scivolata libera se non il mio pilota di punta – Neukirchner – che era in testa alla prima staccata??? Non pago di ciò, Spies (come già accennato), mio “secondo” pilota, rimane a piedi a pochi metri dal traguardo cedendo il primo posto e la gara al meritevolissimo Michel e chiudendo al 15° posto.

Così i primi 10 al termine di gara 1 (fonte: motonline):

1 M.Fabrizio ITA Ducati 1098R
2 N.Haga JPN Ducati 1098R 0.239
3 R. Kiyonari JPN Honda CBR1000RR 8.175
4 Y. Kagayama JPN Suzuki GSX-R 1000 K9 11.001
5 J. Rea GBR Honda CBR1000RR 12.447
6 T. Sykes GBR Yamaha YZF R1 13.693
7 R. Xaus ESP BMW S1000 RR 19.172
8 R. Laconi FRA Ducati 1098R 24.989
9 C. Checa ESP Honda CBR1000RR 26.930
10 B. Parkes AUS Kawasaki ZX 10R 27.418

Gli highlits non sono ancora disponibili….

In gara 2 Spies si prende la MERITATA vittoria mentre Haga (per par condicio divina) viene fatto fuori da un uccello che lo ha colpito sul braccio addormentandoglielo (evitiamo battute qui eh!!!!!) 😉

Fabrizio ottiene un altro ottimo piazzamento e Kiyonari riesce finalmente a far vedere una Honda sul poodio!!!
Sarebbe stato un buon risultato anche quello di Biaggi sulla sua RSV4 se non fosse arrivata la squalifica per un taglio giudicato irregolare della chicane…

La BMW non riesce ad essere coi primi non andando oltre il nono posto con Xaus.

Suzuki praticamente assente visto che Neukirchner non ha partecipato alla seconda manche a causa dell’incidente occorsogli durante la prima 😦

Così i primi 10 al termine di gara 2 (fonte: motonline):

1 B. Spies USA Yamaha YZF R1
2 M.Fabrizio ITA Ducati 1098R 2.665
3 R. Kiyonari JPN Honda CBR1000RR 2.810
4 J. Rea GBR Honda CBR1000RR 7.706
5 M.Biaggi ITA Aprilia RSV4 Factory 7.863
6 T. Sykes GBR Yamaha YZF R1 10.383
7 L. Haslam GBR Honda CBR1000RR 11.586
8 J. Smrz CZE Ducati 1098R 21.112
9 R. Xaus ESP BMW S1000 RR 22.112
10 C. Checa ESP Honda CBR1000RR 22.261

Gli highlits non sono ancora disponibili….

La classifica del mondiale vede Haga primo con 200 punti tondi tondi, Spies secondo con 146 punti seguito da Fabrizio con 125.
Il “mio” Neukirchner dopo il disastro di ieri cade in nona posizione con soli 75 punti…
Tra gli italiani Biaggi sesto a 81 punti!

1 Noriyuki Haga (JPN) 200
2 Ben Spies (USA) 146
3 Michel Fabrizio (ITA) 125
4 Leon Haslam (GBR) 103
5 Tom Sykes (GBR) 90
6 Max Biaggi (ITA) 81
7 Régis Laconi (FRA) 77
8 Jonathan Rea (GBR) 77
9 Max Neukirchner (GER) 75

Per quanto riguarda la sfida con Dadi…non ho il coraggio di fare i conti…. 😦

Annunci
commenti
  1. Dadi ha detto:

    Non credo che la fortuna c’entri qualcosa; semmai la sfiga: Fabrizio ha vinto perché Spies ha finito la benzina (ma metteceli sti 10 euri!!!) all’ultima curva; e Haga non so se avrebbe potuto dare qualcosa in gara 2: però prendere un volatile è veramente una jella nera!! Spies non ha – cmq – rubato nulla!

    Per il resto, provo ad addolcirti: fonti ufficiali danno Max Neukirchner in ripresa dopo il terribile (e incredbile) incidente di ieri. Stanotte, infatti, è stato operato (pare che l’intervento sia durato 6 ore) per ridurre le fratture alla gamba destra e – buon per lui – nonostante abbia perso molto sangue, non è stata necessaria alcuna trasfusione. Secondo quanto riferito dal personale medico, l’operazione non ha avuto complicazioni e ci sono tutte le condizioni perché Max possa iniziare la riabilitazione e rimettersi del tutto.
    All’uscita dalla sala operatoria, alle 2 del mattino, ha chiesto dell’acqua, della pizza e ha voluto sapere perché l’intervento era durato cosi tanto. Max rimarrà all’ospedale di Monza un altro paio di giorni prima di tornare a casa in Germania appena i medici daranno l’ok.

    Poteva andare peggio!! Adesso devi decidere il pilota che lo sostituirà nelle prossime gare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...