Il business del 2009/10 ha un nome: influenza A

Pubblicato: 30 novembre 2009 da Sraddino in Notizie
Tag:, , ,

Che si possa morire di influenza … non è una novità! Non lo è se pensiamo che anche in passato a chi già aveva altri problemi, l’influenza non faceva affatto bene ( vedi malati terminali e patologie ahimé altrettanto gravi )!

Quest’anno però sembra l’anno dell’Influenza, quella con la I maiuscola … e allora giù titoli su bambini piccoli, giovani e meno giovani tutti morti di questo letale virus A/H1N1.

A me però viene un dubbio: il fatto che il Ministro della salute Maurizio Sacconi sia sposato con Enrica Giorgetti è un caso?

Ok, un piccolo aiutino (cito Wikipedia): “Enrica Giorgetti, laureata in giurisprudenza, tra le altre cose ex direttore dei rapporti istituzionali e della comunicazione di Autostrade S.p.A., ex direttore dell’Area strategica impresa e territorio di Confindustria…” ancora non si è accesa la lampadina? Va bene….aggiungo la fine della riga “…e dal 2005 direttore generale di Farmindustria” ora però è chiaro no???

Io, come sempre, sarò cattivo e malpensante ma pur non essendo in Danimarca, mi sembra ci sia del marcio no?

L’influenza, da che io ricordi, è sempre stata una malattia più o meno grave a seconda delle annate e dei soggetti colpiti; è ovvio che un bimbo piccolo è sicuramente più a rischio rispetto a un trentenne nel pieno delle forze; così come un trentenne ( con un rene solo come ho appreso approfondendo poi la notizia “Trentenne morto per l’influenza A” riportato nei titoli di Studio Aperto di qualche tempo fa ) è sicuramente più soggetto a complicazioni rispetto a un suo coetaneo in perfetta salute.

La mia idea è che ci stiano convincendo che questa influenza uccide e che lo stiano facendo per propinarci milioni di vaccini che andranno a rimpinguare le casse di indovinate chi? Esatto! Perché ci si batte tanto contro questa influenza quando ci sono milioni di persone che muoiono di malaria? E la tanto pubblicizzata (fino a poco tempo fa) sindrome da immunodeficienza acquisita? Di questo non si parla più non perché non ci sia più il rischio ma (lo dico veramente con l’amaro in bocca) per un altro motivo: non c’è più il business!!!

Annunci
commenti
  1. […] Leer completo en: Il business del 2009/10 ha un nome: influenza A Che si possa morire di influenza … non è una novità! Non lo è se pensiamo che anche in passato Leer nota completa […]

  2. Dadi ha detto:

    Non so che dire: nel senso che la questione influenza è un fatto, cioé l’influenza c’è!
    La pericolosità – si è sempre detto – è legato non tanto al virus (a differenza di quanto si è avuto con la viaria) ma alla contagiosità, e al fatto che persone con gravi patologie esterne rischiano; al pari di quanto succede con l’influenza stagionale, credo.
    Io non mi sono vaccinato e non ho vaccinato i miei figli; ma è una scelta personale.
    Che possa essere stata fatta una campagna mediatica terroristica forse sì… ma se avessero ragione?
    Che ci sia coinvolto il min. Sacconi per tramite della moglie credo che sia una ricca cavolata messa ad arte in giro per perorare una causa. Non posso dire che non sia vero in assoluto, però un fatto mi fa riflettere: l’influenza A non è un fenomeno italiano ma mondiale e i vaccini sono “identici” in tutto il mondo!
    Ma se la Giorgetti controlla il globo, non incolpatela anzi promovetela a presidente dell’ONU!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...