Archivio per la categoria ‘Economia’


A FRONTE delle notizie attuali delle politiche attuative del “Patto di Stabilità” (l’ex Legge Finanziaria) che parlano dell’aumento dell’aliquota IVA (Imposta Valore Aggiunto) di un punto soltanto per quella superiore, attualmente al 21%, mentre non verranno toccate le altre, soprattutto quella del 10% di cui si temeva un ritocco in alto, si è alzato un coro di tripudio proprio per il ripensamento del rincaro per cui l’IVA resta al 10%.

Domanda che mi sono immediatamente fatto “ma cosa ha l’IVA al 10? a chi veramente serve? ne beneficeranno le persone oppure è il solito specchietto per gli allocchi (noi)?“; a mia memoria non ricordo una sola volta che io abbia beneficiato di questa; e allora come potremo noi, cittadini, consumatori e contribuenti, beneficiare di questo mancato balzello in avanti?

Mi sono allora andato a documentare. Ed ecco cosa ho scoperto. (altro…)


La questione che stiamo vivendo in questi giorni riapre ferite mai rimarginante; non tanto perché il danno inferto fosse stato forte (e lo è), oppure perché troppo vicino in ordine di tempo; ma perché è uno smembramento continuo.

Io stesso – lo ammetto senza pudore – vivo l’automobile oggi come un fastidio e un’ansia: non sono più in grado di farne a meno; ma l’idea di dovermi fermare e di mia spontanea volontà alzare le mani per farmi derubare da un benzinaio mi crea molto fastidio.

Non è assolutamente raro, quindi, che giri con il serbatoio fino a che la riserva non mi implori di rabboccarlo, nella spasmodica (e dico pure inutile) speranza di trovare il distributore che pratichi tariffe “umane”. (altro…)


Sulla macchina, di cui abbiamo parlato nel post Ferrari FF, trazione integrale e quattro posti, potremmo anche dissentire; annoveriamo una schiera di fanatici sostenitori e un’altra di inorriditi contrari; ma il filmato prodotto per il lancio ufficiale è bellissimo ed emozionante: da vedere fino alla fine.

Anche se sembra che in molte parti è un montaggio video. (altro…)


CARI amici, anche quest’anno pubblichiamo su queste pagine, l’elenco dei fortunato vincitori dei 67 biglietti della lotteria di Capodanno 2010 con estrazione avvenuta lo scorso 6 gennaio 2011.

L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato segnale al riguardo che sono stati venduti 9.573.980 biglietti per un introito per le casse dell’erario di euro 47.869.900; sono stati distribuiti nel corso delle varie vincite istantanee nel corso del 2010 oltre 17,2 milioni di euro ai quali si aggiungono i € 13.990.770 relativi all’estrazione appunto finale.

A i vincitori complimenti (1 probabilità su 143.000 di prendere uno dei biglietti che hanno determinato uno qualsiasi dei premi) e auguri di felicità.

PRIMA CATEGORIA

Serie e Numero

Venduto a

Indirizzo

Premio €

M 126172

Genova

Via Piandilucco, 2

5.000.000

A 154247

Ceglie Messapica (BR)

Via Brindisi, 10

2.000.000

E 744303

Ascoli Piceno

Piazza Giacomini

1.500.000

I 918769

Gallicano nel Lazio (RM)

A1 – F.Romano-S.Cesareo

1.200.000

L 486838

Roma

Piazza Pietro Thouar, 11

1.000.000

C 958353

Napoli

Via A. Longo, 11

750.000

C 894871

Frascati (RM)

Via Sciadonna, 24

500.000

  (altro…)


Siamo sicuri che ti interesserà sapere come investe i soldi dei suoi clienti il gruppo bancario BNP Paribas (che in Italia controlla BNL).
Facile… BNP è il principale finanziatore mondiale di progetti nel settore nucleare!

Durante il weekend i nostri volontari hanno manifestato in 29 città italiane per chiedere a BNP/BNL di fermare i suoi “investimenti radioattivi”. Ad esempio, BNP sta decidendo di finanziare, assieme ad altre banche francesi, la costruzione del controverso reattore Angra3, a soli 150 chilometri da Rio de Janeiro, per un valore complessivo di 1,1 miliardi di euro. Angra3 è un reattore che usa tecnologie così vecchie che non potrebbe essere costruito in Europa: il 70% dei componenti giace impacchettato da quando i lavori furono sospesi dopo il disastro di Cernobyl, nel 1986! (altro…)


Nel mio articolo Assault rifle: belle e cattive, mi sono dimenticato di parlare di un importante assault rifle, il TAR-21. Ne ho scoperto l’esistenza giocando sulla XBox a Tom Clancy’s Rainbow Six Vegas2.

È un’efficientissima arma prodotta dall’israeliana IWI (Israeli Weapon Industries Ltd).
La IWI altro non è che la storica IMI (la fabbrica d’armi governativa dello stato d’Israele) che è stata privatizzata e che opera in stretta collaborazione con la IDF (Israeli Defense Forces).

Il TAR-21 rappresenta il nuovo fucile di assalto adottato dalle forze di difesa israeliane. (altro…)

ATTENZIONE: SI TRATTA DELL’ESTRAZIONE DELLO SCORSO ANNO 6 GENNAIO 2010.

Il post con i numeri dell’estrazione di gennaio 2011 la trovi QUI.

L’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato ha comunicato le serie e i numeri dei biglietti estratti. (altro…)